14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Un tempo a testa, ma meglio loro

Views: 0

Nello stadio intitolato a colui che la fregò e la sbranò, l’Inghilterra ci ha battuto per 2-1. Era il battesimo delle qualificazioni europee. Mancini, dal cilindro, aveva estratto il coniglio di Mateo Retegui, argentino dal bisnonno di Canicattì. Ha realizzato il gol della bandiera, su assist di Pellegrini. Ha procurato il secondo giallo di Shaw. E’ sopravvissuto a un primo tempo dominato in lungo e in largo dai «leoncini». Ha 23 anni, veniva da un altro mondo. Guai a trasformarlo in una mano di roulette. Se il ct ci crede, gli dia altre occasioni: e più munizioni.
Naturalmente, chi non c’era (Locatelli, Zaccagni) verrà invocato e rimpianto. Jorginho non ne azzeccava una, Barella e Verratti si perdevano nella giungla. E là davanti, zero tiri. Per 45’, solo England: gran parata di Donnarumma su Bellingham, rete di Rice in mischia, rigore di Kane per mani-comio «varista» di Di Lorenzo, topica clamorosa di Grealish a porta vuota. Il destino non ha gradito, anche se poi non ha infierito.
Ripresa a copione rovesciato. Bellingham, che giocatore!, scendeva di livello e, zoppo, si ritirava. Kane – 54 gol, nuovo top-scorer dei bianchi – operava in pratica da «dieci», ma Saka e Grealish non riuscivano più a dettargli il passaggio o ad aggredirne le idee. Cresceva, in compenso, l’Italia. Gnonto e Politano stappavano bollicine, Tonali e Cristante portavano ciccia, il gol di Retegui, improvviso, spaccava la trama, resa a senso unico dal rosso a Shaw. Mai visto gli inglesi italianeggiare in quel modo, rubando secondi come volgari borseggiatori. Parlate pure di assedio, ma di Pickford non rammento voli pindarici.
Morale della favola: sulla torta divisa in due non ci piove. La squadra di Southgate ha però sfruttato meglio le sue fette. Nulla di nuovo sotto il cielo di Napoli: alla ricerca del centravanti perduto, ci sta che vinca chi lo ha.
ROBERTO BECCANTINI
About Redazione 10590 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.