14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Sassuolo – Milan, il Diavolo veste Okafor

Views: 119

Di Donatella Swift

Dopo la sconfitta in Europa League contro la Roma, il Milan era atteso da una partita da sempre insidiosa sul campo del Sassuolo. Ed infatti i rossoneri in pratica non sono mai scesi seriamente in campo nei primi dieci minuti, quando per ben due volte sono stati presi d’infilata dai nero verdi di Di Francesco: primo gol dopo soli 4 minuti con Pinamonti, anche grazie ad una difesa a dir poco statica, il secondo con Lauriente’, complice stavolta Florenzi che non riesce ad arginare l’avanzata dell’ avversario, il primo tiro viene respinto da Sportiello, oggi in campo al posto di Maignan, ma sulla ribattuta il francese non sbaglia. Thiaw prova a riaprire la partita, ma trova sul suo colpo di testa la parata di Consigli. Al 17′ viene annullata una rete a Chukweze per fuorigioco millimetrico. Tre minuti dopo però il Milan accorcia le distanze con una grandissima azione di Leao, che sguscia in mezzo a due avversari e poi trova il tiro vincente facendo passare la palla tra le gambe di Consigli. Al 36′ angolo per i padroni di casa, Leao in aiuto alla difesa lascia la palla un po’ troppo a disposizione degli attaccanti emiliani, ma Sportiello riesce a liberare in avanti. Allo scadere ancora Consigli protagonista, prima su Florenzi e poi su Hernandez. Nella ripresa il Sassuolo porta a tre le marcature al 53′, doppietta di Lauriente’. Nel Milan Pioli provvede ad un triplo cambio: escono Kjaer, Musah e Loftus-Cheek per Gabbia, Reijnders e Giroud. A sbandare però è proprio la squadra rossonera che su una ripartenza del Sassuolo si ritrova in due contro quattro, ma Lauriente’ sbaglia tutto. Gol sbagliato, gol subito: sul ribaltamento di fronte Leao viene pescato sulla sua corsia preferita, Consigli devia sui piedi di Jovic che al 59′ la butta dentro. Altre due occasioni per Giroud, la seconda con un colpo di testa finito alto. Al 64′ secondo gol annullato a Chukweze, sempre per questione di millimetri, il giocatore subito dopo esce per lasciare il posto a Pulisic. Al 78′ altro miracolo di Consigli su Pulisic. All’ 84′ i rossoneri pervengono al pareggio grazie ad Okafor, appena entrato al posto di Adli. Il Milan frena a Reggio Emilia, rischiando seriamente anche di franare rovinosamente pagando i primi dieci minuti di follia difensiva, per poi riprendere la gara almeno parzialmente, tenendo anche conto dei due gol annullati. Ora è atteso dal ritorno in Europa League e dal derby lunedì 22.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.