• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

Salah, schiaffo alla Fiorentina: ora è scontro

Condividi i nostri articoli

Un’estate così bollente a Firenze non si vedeva da tempo. E non solo per le condizioni climatiche. Neanche il tempo di archiviare la querelle con Montella che si apre una nuova telenovela. Protagonista, manco a dirlo, Salah, cioè il giocatore che ha trascinato la Fiorentina al quarto posto nella scorsa stagione. Pur di trattenerlo i Della Valle sono andati incontro alle aspettative dell’egiziano, alzando l’ingaggio fino a 3 mln di euro più l’acquisto del cartellino dal Chelsea. Entro stasera il Messi delle Piramidi avrebbe dovuto rispondere. Ma a Viale Manfredo non è arrivato nessun fax, nè mail. Niente di niente. Dopo l’ottimismo dei giorni scorsi, lo scenario è cambiato ed è chiaro a tutti che Salah non ha alcuna intenzione di rimanere a Firenze. Tuttavia, la Fiorentina non ci sta. E non vuole privarsi del suo gioiellino, intorno al quale pensava di costruire la squadra. Per questo motivo la società gigliata ha imposto al suo giocatore di presentarsi in ritiro a Moena. A questo punto la strategia viola è definita: Andrea Della Valle considera valido il rinnovo del prestito dal Chelsea – ha già versato 1 milione nelle casse del club londinese e depositato i documenti in Lega- e pertanto Salah dovrà continuare a  vestire la maglia viola percependo lo stesso stipendio della scorsa stagione. Ma l’egiziano potrebbe anche scegliere di non recarsi in ritiro e ricorrere alla Fifa per far valere il suo diritto di veto sulla permanenza in riva all’Arno. Dunque la situazione è complessa. Ed è ancora presto per ipotizzare l’esito della storia. Ma una cosa è certa, Salah e la Fiorentina non sono mai stati così lontani…

 

Mariano Messinese

Twitter:@MarianoWeltgeis

About Mariano Messinese 528 Articoli
Vintage nell'anima e nel corpo, look anni '70, letterato, amante del calcio, di Battisti-Panella e di Nietzsche. Perchè vi dico questo? Perchè chi sa solo di calcio non sa niente di calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento