• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

La storia del primo rumeno che ha giocato con la Roma

Condividi i nostri articoli

“Nel momento di silenzio tenuto a seguito dell’incidente aereo in cui hanno perso la vita i campioni del Torino, nessuno ha pianto ma certamente tutti si sono astenuti con fatica”. Inizia così la cronaca della partita tra Roma e Pro Patria sul Corriere dello Sport del giornalista Fulvio Bernadini. Era esattamente l’8 maggio 1949 e i giallorossi si giocavano le possibilità di permanenza nel massimo campionato italiano nelle ultime tre gare prima della fine del campionato, si inizia con la sfida della squadra della Pro Patria. L’AS Roma era al 15esimo posto dopo 34 gare con 28 punti e la Pro Patria 18esima su 20 con 24 punti. Le condizioni non erano delle più favorevoli, la pioggia, caduta poche ore prima del match, ha reso difficile i movimenti ai 22 giocatori.  È il momento in cui entra in scena Florian Radu, ex triplice vincitore della Coppa di Romania con il Rapid di Bucarest. Porta la palla al punto al punto giusto e segna il primo gol della partita. Mario Tontodonati raddoppia a soli 3 minuti dal gol di Radu. Arcadio Venturi realizza il 3-0 nella ripresa. La gara terminerà 3-1 per l’AS Roma e le preoccupazioni per la retrocessione si allontaneranno, almeno per quel momento.

foto: it.wikipedia.com / AS Roma 1948-1949

Arrivato in Italia dopo essere fuggito dalla Romania dopo che i comunisti hanno preso il potere, Radu è stato molto vicino a firmare con i rivali di sempre ovvero la Lazio. Anche il Novara ha espresso interesse per il giocatore rumeno, la Roma cercava di portare il grande Kubala all’Olimpico ma le insistenze del direttore sportivo Vincenzo Biancone sono rimaste senza eco nei saloni della Federcalcio ungherese. Con un centrocampista indisponibile per lussazione della spalla sinistra, l’allenatore Luigi Brunella è stato costretto a forzare l’introduzione di un altro giocatore in convalescenza, il centrocampista centrale Tommaso Maestrelli. Con poche soluzioni in panchina, i romani si sono rapidamente riorientati, dopo il ripetuto rifiuto della federazione ungherese di far lasciare andare via Kubala, sul nome di Florian Radu che aveva un buon curriculum. L’attaccante nato a Bucarest l’8 aprile 1920 aveva giocato per il Rapid tra il 1939 e il 1947, riuscendo a segnare 35 gol in 74 partite e vincere tre coppe rumene in tre stagioni consecutive (1930/1940, 1940/1941 e 1941/1942).

Florian Radu esordisce con l’AS Roma il 10 febbraio 1949 nell’amichevole con il Ludovisi, è si tratta del primo rumeno a giocare nella squadra dalla capitale italiana. Radu ha segnato il gol della vittoria davanti agli occhi gelidi dei circa 3000 tifosi allo Stadio Nazionale. Questo gol ma anche quello della partita con la Pro Patria sono stati gli unici gol realizzati da Florian Radu con la maglia della Roma. L’ex rapidista giocò in sole 5 partite per la squadra giallorossa nella seconda parte della stagione 1948/1949. L’AS Roma ha concluso la stagione 1948/1949 al 14 ° posto con 32 punti, 3 in più rispetto all’ultima compagine retrocessa.

About Mihai Paraschiv 311 Articoli
Segue il calcio romeno e quello internazionale in generale

Commenta per primo

Lascia un commento