14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Fabio Donolato: “Radio Nerazzurra? Purtroppo la mia avventura a Radio Nerazzurra è terminata a dicembre”

Views: 193

Con dolore ci annuncia la crisi di Radio Nerazzurra. Fabio Donolato protagonista con Lapo De Carlo della radio che parlava a 360 gradi della squadra che, salvo cataclismi, vincerà lo scudetto della seconda stella. Fabio ora lavora per Dazn avendo sempre nel cuore la prima squadra di Milano. Ci spiega come ha cominciato a svolgere questa magnifica professione che è il giornalista sportivo.     Quando hai scoperto il calcio? “Nel 1997, quando Ronaldo arrivò all’ Inter. Mio fratello più grande era esaltatissimo, a quel punto ho capito che si trattava di qualcosa di importante. E da lì ho iniziato a seguirlo con estrema passione”. Come hai scoperto potesse diventare un lavoro? “Quando ho avuto la possibilità di andare in onda per la prima volta. Era il 2017 e lavoravo con RMC Sport. È stato in quel momento che la passione si è trasformata in professione”.  Lavori per Dazn, di cosa ti occupi? “Per Dazn lavoro come conduttore dei pre e post partita di serie A in compagnia degli ex calciatori che si occupano del commento tecnico”. Lavori anche per radio nerazzurra che mansione svolgi? “Purtroppo la mia avventura a Radio Nerazzurra è terminata a dicembre, ma la porterò sempre nel cuore. Per Radio Nerazzurra ho condotto trasmissioni, scritto podcast, realizzato dirette social e contenuti media di ogni tipo”.  Salvo clamorosi ribaltoni l’Inter vincerà lo scudetto della stella che emozioni provi “Mi sembra che sia arrivato il giusto premio per un ottimo allenatore come Simone Inzaghi, capace di portare avanti un lavoro di altissimo livello senza alzare mai la voce, senza avere pretese particolari e capricci da superstar. Da tifoso, questo lo considero lo scudetto della maturità e l’ apice di un percorso di crescita che va avanti da anni”. Raccontaci dove è cominciata la Tua gavetta “Come tanti giornalisti, grazie alle testate locali. Settimanali di informazione che si occupano del territorio, che mi hanno dato la possibilità di scrivere e lavorare da giornalista nel vero senso del termine”. Zona Champions chi vedi in corsa per il quarto posto? “Se lo meriterebbe il Bologna del nostro Thiago per la stagione che sta facendo. Ma attenzione ad Atalanta e Roma”. Salvezza, dopo la Salernitana chi retrocederà? “Rischiano molto il Lecce e il Sassuolo. Cagliari, Empoli e Verona hanno gli strumenti per farcela”.  Come vedi l’Italia agli Europei, potrà ripetersi? “Per ripetersi servirebbe un vero e proprio miracolo. Quello che è successo nel 2021 non è replicabile, per mille motivi”.  In Italia ci sono molte proprietà straniere, che ne pensi? “È figlio dei tempi. Finché il calcio non diventerà un business sostenibile a livello economico, questa è l’ unica soluzione possibile per tenere in vita le società. Sia le più grandi che le più piccole”.

 

 

 

About Adamo Recchia 206 Articoli
Sono un bancario con la passione per il calcio ed il tennis. La mia squadra del cuore? Tifo Inter,
Contact: Website

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.