16 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

ESCLUSIVA FBW – Ambrosino: “Tornare al Savoia è un sogno che spero diventi realtà”

Views: 1

Quando si parla di Sasà Ambrosino a Torre Annunziata, è un po’ come toccare i fili di una leggenda, di un simulacro venerato senza tempo e scolpito nella storia ultracentenaria del Savoia. Sei anni ininterrotti di militanza coi Bianchi, quindi l’addio (direzione Nocerina) nel gennaio del 2000. Rimasero i ricordi di due campionati vinti nel ’94 (promozione in C1) e nel ’99 (la storica promozione oplontina in B). E la soddisfazione di aver preso parte, seppur nell’ultimo quarto d’ora, all’indimenticabile derby del Partenio perso col Napoli. Da allora i destini non si sono più incrociati nonostante i messaggi d’amore reciproci, gli ammiccamenti, le speranze che diventavano puntualmente illusioni da dimenticare alla svelta. Perché ancora oggi, quando parliamo del Savoia col tecnico puteolano, i suoi occhi riescono ad illuminarsi e ad attraversare memorie e nostalgie indelebili. Proprio di Ambrosino si è parlato (nuovamente) in chiave Savoia nelle ultime ore: alcuni rumors lo vorrebbero sulla panchina dei Bianchi nel caso andasse in porto l’acquisizione del titolo sportivo dell’OP di Arnaldo Todisco da parte di una cordata di imprenditori che, stavolta, non farebbero capo ad Antonio Immobile. Si vedrà. Fatto sta che i tifosi vogliono lui. E lo hanno già scelto per acclamazione. “Ho saputo di queste voci ma, al momento, non ho ricevuto alcuna chiamata – puntualizza Ambrosino ai microfoni di FootballWeb -. Oltretutto non c’è ancora una società predefinita. Sicuramente sono voci che fanno piacere perché a Torre ho vissuto gli anni più belli della mia carriera e sono convinto che, prima o poi, ci tornerò”.

Il Savoia viene da anni tribolati e sofferti. Una maledizione per una città appassionata e che vive di calcio.

“Del Savoia sono rimasto innamorato e ne seguo sempre le vicende. Sono legato da un affetto profondo a questa città ed a questa tifoseria che per me è unica. Vedere il Savoia in queste condizioni mi fa male e spero che, a prescindere dalla categoria e dal futuro assetto societario e tecnico, ci sia un progetto solido e sicuro che torni a far appassionare i tifosi”.

Di recente hai conseguito a Coverciano anche l’abilitazione al corso di allenatore professionista Uefa A, che ti consentirebbe di allenare in Lega Pro (e le formazioni Primavera) e di fare il vice in A o in B.

“Una grandissima esperienza perché mi ha consentito di fare nuove conoscenze utili per crescere sotto tutti i punti di vista. Ho fatto la tesi sul 4-3-3 di una settimana tipo”.

Negli ultimi mesi è venuta fuori la cordata legata ad Antonio Immobile, poi non se ne è fatto più nulla. Adesso c’è di nuovo fermento intorno al Savoia, ma anche tanti punti interrogativi.

“In questo periodo ho sentito di tante cordate interessate al Savoia. L’unica cosa che mi sento di dire è che questa maglia merita rispetto e sono certo che chiunque dovesse decidere di gettarsi in questa avventura, si renderà presto conto delle potenzialità che questa piazza può offrire”.

 

About Stefano Sica 913 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.