18 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Bruno Conti

Bruno Conti

Views: 13

“È il 13 giugno 2002.
Sono emozionato ormai da quasi nove mesi, da quando mio figlio Daniele mi disse: «Papà, Valeria aspetta un bambino».
Avverto la stessa ansia di quando giocai la finale del Mondiale. A un tratto, ecco la liberazione.
L’ostetrica esce dalla stanza e fa a mio figlio Daniele: «Signor Conti, è andato tutto bene. È nato un bellissimo maschietto».
Daniele piange, mi abbraccia e io gioisco con lui.
Si unisce anche mia moglie Laura e iniziamo tutti a urlare di felicità.
Mentre provo a ricompormi, Daniele mi si avvicina: «Papà, allora sei contento che sia nato Brunetto?».
«Certo» rispondo, ma senza capire cosa voglia dire.
La confusione è tanta.
Laura invece se ne accorge e mi dice: «Bruno, ma hai capito cosa ha detto tuo figlio?».
«Perché? Cosa ha detto?»
«Tuo nipote lo hanno chiamato Bruno. Bruno Conti.»
In quel momento un brivido fortissimo mi scorre lungo la schiena, lo stesso che ho provato vedendo quanti tifosi erano presenti all’evento che celebrava il mio addio al calcio giocato.
Anzi, stavolta è ancora più intenso.
Sono diventato nonno per la prima volta e tra me e mio nipote, a parte il nome, ci sono già tante coincidenze.
Il lettino di nascita è il numero 7, quello che portai per vent’anni sulla maglia della Roma.
E poi Bruno, che chiamiamo tutti già Brunetto, è nato il giorno 13 proprio come me.
Io a marzo e lui a giugno.
Quarantasette anni dopo, certo, ma sono comunque coincidenze.
Quando me lo danno la prima volta tra le braccia, mi viene spontaneo poggiare le labbra sulla sua guancia e iniziare a cantare: «Tu sei l’amore di nonno, l’amore di nonno sei tu. Ma quanto sei bello tu».
Qualche minuto e Brunetto si addormenta.
Mi scende una lacrima sul naso.
Sono riuscito a calmarlo con una canzoncina che diventerà il mio rituale ogni volta che lo prenderò in braccio.
Meglio di un gol nel derby contro la Lazio.”
[Bruno Conti]
Fonte: autobiografia “Un gioco da ragazzi”
About Redazione 10591 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.