14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Anche Mertens vince il suo scudetto: il Galatasaray è campione di Turchia!

Anche Mertens vince il suo scudetto: il Galatasaray è campione di Turchia!

Views: 7

Il Galatasaray è campione di Turchia per la 23esima volta nella storia. La squadra in cui militano Mertens, Icardi e Zaniolo ha conquistato il titolo con due turni di anticipo grazie alla splendida vittoria sul campo dell’Ankaragucu: finisce 1-4, con doppietta dell’ex capitano dell’Inter, grande protagonista nel finale di stagione. Inutile il successo del Fenerbahce sull’Antalyaspor: il Galatasaray non potrà più essere raggiunto perché all’ultima giornata dovrà affrontare l’Hatayspor, squadra ritirata dal campionato (sarà 3-0 a tavolino). Vince anche l’Adana Demirspor di Montella, così come Trabzonspor e Karagumruk.

Martedì 30 maggio
Alanyaspor – Kasimpasa 1-3
Ankaragucu – Galatasaray 1-4
Fenerbahçe – Antalyaspor 2-0
Giresunspor – Trabzonspor 2-4
Istanbulspor – Adana Demirspor 0-2
Karagumruk – Kayserispor 2-0
Sivasspor – Konyaspor 1-0

Classifica
Galatasaray 82
Fenerbahçe 77
Besiktas 74
Adana Demirspor 66
Basaksehir 56
Trabzonspor 54
Konyaspor 49
Kayserispor 49
Karagumruk 47
Kasimpasa 43
Alanyaspor 41
Sivasspor 37
Ankaragucu 39
Antalyaspor 38
Istanbulspor 35
Giresunspor 34
Umraniyespor 30
Gaziantep 25*
Hatayspor 23*

*Gaziantep e Hatayspor si sono ritirate dal campionato

Marcatori
29 reti: Valencia (Fenerbahçe)
21 reti: Icardi (Galatasaray)
20 reti: Borini e Diagne (Karagumruk)
17 reti: Nayir (Umraniyespor)
15 reti: Wright (Antalyaspor)
14 reti: Tosun (Besiktas)

About Redazione 10590 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.