29 Maggio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Virtus Stabia e la regola del tre

Views: 87

È stata una domenica all’insegna del numero 3 per la Virtus Stabia: 3 come i punti conquistati contro l’Atletico Faiano, 3 come i goal segnati sul campo ospite e 3 come i punti che la separano dalla vetta del Girone D del campionato di Promozione campano. Una partita che fin dalle prime battute ha visto la squadra di mister Di Maio imporsi sugli avversari mostrando fin da subito la sua fame di vittoria senza riuscire però a concretizzare. Dopo un primo quarto d’ora a senso unico, sono i padroni ad andare in vantaggio dopo una mischia in area sugli sviluppi di una punizione ma il guardalinee annulla per fuorigioco ed è questa la molla che fa scattare definitivamente la Virtus Stabia sul capovolgimento di fronte, grazie ad un’ottima azione solitaria di Pirone sull’out di sinistra. Il numero 15 salta due uomini, poi entra in area spostandosi la palla sul destro crossando con precisione chirurgica sulla testa di Pagano che insacca: 1 a 0. Gli uomini di Di Maio approfittano del momento di sbandamento dell’Atletico Faiano e vanno due volte vicini al raddoppio grazie all’ottima prova di Martire, che impegna dalla distanza il portiere avversario Zizzania autore di due ottime parate mettendo in angolo. Alla seconda occasione, proprio dagli sviluppi del corner battuto da Di Ruocco, è il difensore Parlato a firmare il 2 a 0 e a realizzare la sua prima rete in questa stagione, una rete arrivata a poche ore dalla nascita di sua figlia e festeggiata dedicandola alla nascitura. Con la partita che sembra in discesa, nel finale di primo tempo è un rigore a riaprire nuovamente i giochi, che l’Atletico Faiano realizza con il suo numero 10, Chiagnone. Nel secondo tempo tante interruzioni di gioco da parte del direttore di gara, in una partita che anche a causa del campo pesante diventa molto fisica. Quando calano le energie, viene fuori la qualità superiore degli ospiti che danno vita ad una versione rivisitata del tiro a bersaglio. Prima Farriciello, con il portiere di casa che respinge in angolo una conclusione di potenza, e poi Caccavo mettono i brividi all’Atletico Faiano. Sono le prove generali per il terzo goal, che arriva grazie ad una nuova sassata di Farriciello sulla distanza e un errore di un fin qui perfetto Zizzania, che respinge corto, con Formisano che insacca sulla ribattuta. Nel finale ancora due occasioni per la Virtus Stabia, ancora a firma di Farriciello che prima sfiora la rete dalla distanza e successivamente, su contropiede, spreca tutto solo dinanzi al portiere. Grande festa al termine della gara, che permette alla squadra stabiese di non perdere di vista la testa della classifica e restare a tre punti da Ebolitana e Atletico San Gregorio.

 

 

Add. Stampa Antonio Di Martino

About Michele Pisani 2884 Articoli
Giornalista sportivo, iscritto all'albo dopo una lunghissima gavetta. Una passione malcelata per la Formula Uno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.