• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
    Direttore Responsabile: Michele Pisani

Salernitana, operazione salvezza in vista del centenario

Condividi i nostri articoli

Hits: 13

A Salerno si sta con il fiato sospeso. Dal cullare l’illusione play off, all’incubo retrocessione. Nessuno avrebbe immaginato questo epilogo, specie nell’anno del centenario. La gente si attacca a tutto, anche agli scongiuri nel caso servissero, dato che guardando i precedenti, c’è poco da stare allegri. C’è un precedente per Leonardo Menichini contro Bepi Pillon che rappresenta una sconfitta da vendicare, anche relativamente recente. Risale al 14 giugno 2017, quando la Reggiana del trainer di Ponsacco fu sconfitta in semifinale dei play-off di Lega Pro dall’Alessandria guidata dal tecnico trevigiano (che aveva nell’attuale granata Vannucchi il portiere titolare). Finì 2-1 per i grigi al Franchi di Firenze, Dunque, sabato sarà la prima volta per Menico in casa effettiva di Pillon.
Mentre i precedenti di Menichini, in quel di Pescara sono i seguenti : Nel 2010/11 (1-0) e l’anno successivo (2-0) sempre in Serie B e sempre alla guida del Crotone. Da calciatore, invece, i precedenti all’Adriatico sono in equilibrio: uscì sconfitto nel campionato di B 1975/76 da calciatore del Novara (1-0) contro i biancazzurri all’epoca guidati dal compianto Tom Rosati. Il gol della vittoria fu siglato da un giovane Bortolo Mutti, futuro allenatore anche dei granata. Menichini tornò a Pescara con la casacca del Catanzaro in Serie A nell’aprile del 1980, guadagnando un pareggio (1-1). Infine, il successo ottenuto difendendo i colori della Triestina nel torneo cadetto 85/86: finì 1-2, era l’ultima giornata del campionato e i giuliani si giocavano la massima serie. Vincendo, condannarono il Pescara alla retrocessione in C, poi annullata dopo il ripescaggio ottenuto in estate.
Ma ciò che fa tremare i polsi, sono i precedenti Pillon vs Salernitana. Il tecnico di origini venete, quando ospita l’ippocampo, è particolarmente fortunato. Nei cinque precedenti, infatti, ha conquistato ben quattro vittorie e un pareggio. Il segno X nella stagione 97/98 all’Euganeo quando guidava il Padova che impattò 0-0 contro la Salernitana che avrebbe poi vinto il campionato. Poi, i successi alla guida di Ascoli (3-0 nel 2002/03 e 4-2 nel 2009/10), Bari (3-0 nel 2003/04) e Treviso (1-0 nel 2004/05), dove Roberto Breda disputò l’ultima partita in maglia granata prima di appendere le scarpette al chiodo.

About Raffaele Cioffi 1022 Articoli
Collabora con il sito www.footbalweb.it, segue la Salernitana

Commenta per primo

Lascia un commento