14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Pistocchi: “L’addio di Spalletti? Perde il calcio. Lui e il Napoli hanno rappresentato un’accoppiata fantastica”

Pistocchi: “L’addio di Spalletti? Perde il calcio. Lui e il Napoli hanno rappresentato un’accoppiata fantastica”

Views: 2

Maurizio Pistocchi parla a Marte Sport Live: “Tra Spalletti e il Napoli chi ha più da perdere? Per me perde più il calcio, perchè il Napoli e il tecnico erano un’accoppiata fantastica che dava spettacolo. E a tutti noi, amanti di calcio, non fa mai piacere quando finiscono queste belle storie. Il Napoli non ha solo vinto uno scudetto strameritandolo, ma è stata una vittoria insieme della squadra, del gioco, della società. Un successo di tutti, laddove quello di Maradona è ricordato soprattutto come la vittoria di Diego, che rese possibile quello che per il Napoli era stato fino a quel punto impossibile. L’erede di Spalletti? Luis Enrique sarebbe un’ottima soluzione, ha un’idea di calcio moderna, sa gestire i singoli, sarebbe in grado di fare benissimo, ma dipende dai calciatori che avrà a disposizione. Se, come mi dicono, andranno via sia Kim che Osimhen non sarà facile. E’ già molto complicato ripetersi, più che vincere. Le alchimie umana, tattica, tecnica e ambientale che portano allo scudetto non sono facilmente ripetibili. Allegri? E’ stato fallimentare alla Juventus. I problemi societari o esterni talvolta cementano, come capitato all’Italia del 1982 o del 2006. Non è successo lo stesso a questa Juve, che anche ieri col Milan ha dimostrato di non avere gioco: i calciatori improvvisavano senza avere un’idea di quello che si doveva fare”.

About Redazione 10590 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.