20 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Notizie di calcio

Notizie di calcio

Views: 2

Roma, allarme Pellegrini: il capitano si ferma in azzurro

Un quarto d’ora aperto ai media, sulla terrazza di Coverciano, per assistere al torello degli azzurri e contarli: 28 su 29 convocati in campo alle 17, penultimo allenamento di preparazione al debutto di Skopje. Unico assente Lorenzo Pellegrini, rimasto in palestra. Lavoro differenziato, ha specificato l’ufficio stampa federale. Il capitano della Roma si è fermato per il riacutizzarsi di un fastidio all’adduttore, ma lunedì, martedì e mercoledì si era allenato (anche molto bene) a Coverciano. Si tratta dello stesso problema che lo aveva costretto inizialmente alla panchina sabato scorso nell’anticipo con il Milan, quando era entrato in corsa e solo a causa del ko di Aouar, altrimenti non avrebbe giocato. Questa mattina, dopo un giorno in cui è stato gestito, verranno ricontrollate le sue condizioni fisiche dallo staff medico e sapremo se è recuperabile per la Macedonia, per il successivo impegno di martedì a San Siro con l’Ucraina o se lascerà subito il ritiro azzurro e rientrerà a Roma.

 

Argentina, Messi firma il gol vittoria contro l’Ecuador

 

Le Qualificazioni ai Mondiali 2026 in Sudamerica si aprono nel segno dell’Argentina campione e di Lionel Messi: il sigillo del capitano dell’Albiceleste al 78′ vale il successo al Monumental contro l’Ecuador. I detentori del titolo salgono subito in vetta alla classifica insieme alla Colombia, che grazie al gol a inizio ripresa di Borre supera 1-0 il Venezuela. Finisce senza reti, invece, l’altro match inaugurale: Paraguay-Perù finisce 0-0.

 

Lazio, è l’ora dei rinnovi per Felipe Anderson e Zaccagni

L’agenda presidenziale è sempre piena di appuntamenti. I prossimi riguardano una doppia chiamata ai manager di Felipe Anderson e Zaccagni. Aspettano la convocazione: per il brasiliano è la prima, per l’azzurro la seconda. Lotito è rientrato a Roma dopo una breve vacanza a Cortina, a stretto giro inizierà le trattative con l’obiettivo di chiuderle. Per Felipe Anderson attende la chiamata la sorella-agente Juliana Gomes. Lotito l’ha rassicurata, l’avrebbe contattata appena tornato da Cortina. Ogni giorno è buono.

 

Giroud, infortunio in Nazionale ma al derby ci vuole essere

 

Sto già meglio, ho sentito un dolore alla caviglia sinistra volevo continuare ma non ce la facevo. Credo comunque di poterci essere per il derby”. A 9 giorni dal derby contro l’Inter, apprensione in casa Milan per Olivier Giroud, infortunatosi con la Francia nel match di qualificazione a Euro 2024 contro l’Irlanda. Le sue rassicurazioni, però, invitano all’ottimismo. L’attaccante rossonero, toccato duro alla caviglia sinistra da Egan dopo appena 5′, ha provato a stringere i denti ma al 26′ ha dovuto alzare bandiera bianca per il dolore e lasciare il posto all’interista Marcus Thuram (che poi è anche andato in rete). Giroud si è poi seduto in panchina con il ghiaccio sull’arto infortunato. Dopo il match anche il ct transalpino Deschamps ha lasciato intravedere ampi segnali di ottimismo: “Ha avuto una distorsione alla caviglia, sentiva troppo dolore per continuare”.

In casa Milan si tocca ferro in vista dell’attesissima stracittadina di sabato, anche perché l’anno scorso di questi tempi (era il 22 settembre) i rossoneri persero Mike Maignan per lunghissimo tempo (anche per una ricaduta) a causa di luna esione del gemello mediale del polpaccio sinistro rimediato contro l’Austria in Nations League.

Dopo un inizio sfavillante di campionato (4 gol in 3 giornate), Giroud voleva proseguire il suo ottimo momento anche con la maglia dei Galletti, ma questo problema potrebbe creare qualche patema d’animo a tifosi e ambiente.

 

Inter, Sanchez out dalla prima partita del Cile

Alexis Sanchez non sarà in campo in Uruguay-Cile, primo match di qualificazione ai Mondiali 2026. La notizia non è ancora ufficiale, ma in Cile non hanno dubbi sulla mancata convocazione dell’attaccante dell’Inter. Secondo La Tercera, infatti, il ct Eduardo Berizzo ha deciso di non rischiare Sanchez, non al meglio per aver praticamente saltato tutta la preparazione estiva. Nei piani del tecnico avrebbe dovuto giocare una mezzoretta e ora la speranza è che possa essere disponibile per la sfida di martedì contro la Colombia.

 

Kvaratskhelia, “Europeo U21 saltato ? Chiedete al Napoli”

Khvicha Kvaratskhelia ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Georgia-Spagna. L’esterno del Napoli è tornato sulla mancata partecipazione agli Europei U21 e si è espresso anche sulla nomination per il Pallone d’Oro. “Dell’assenza all’Europeo Under 21 ho già parlato. Nessuno ha detto che alla squadra sia mancato qualcuno, tutti hanno onorato la maglia ed è stato un torneo di grande successo per noi. Se ho rifiutato per qualche pressione del Napoli? Potete chiedere alla società, io per il Georgia ho sempre dato il 100%. Per me sarebbe stato bello giocare con i ragazzi che hanno fatto tanto bene“. Kvaratskhelia ha infine aggiunto sul Pallone d’Oro: “Ovviamente sono felice per la nomination, ma ora penso solo a fare bene con la Spagna. Sono felice di essere dove sono”.

 

 

Genoa, Zangrillo a Sportiva: “Gilardino ha carisma, obiettivo salvezza tranquilla”

Alberto Zangrillo, presidente del Genoa, ha parlato in esclusiva a Radio Sportiva in occasione del 130° compleanno della società ligure:

“Una mia personale copertina di questi 130 anni? Una delle serate di Coppa UEFA durante la presidenza Spinelli. La Serie B è stata densa di emozioni e di contenuti, una parentesi che ci ha preparato al ritorno e a una spero lunga permanenza in Serie A. Abbiamo una moltitudine di giovani tifosi che ci garantiscono continuità nel tempo. Obiettivo Europa a lunga scadenza? La società ha un progetto a lungo termine che può portare anche a affacciarci nelle coppe, un traguardo che Genova e la Liguria meritano. Retegui un regalo? Non vogliamo caricarlo di eccessive pressioni, ci siamo regalati lui e altri giocatori, ma il vero regalo è stato aver mantenuto l’ossatura costruita durante la scorsa stagione. Non ho rimpianti, ma solo gratitudine e senso di responsabilità, non credo di aver compiuto errori macroscopici, sono sempre stato nelle retrovie evitando proclami. Gilardino? Ha capacità e carisma, riesce a trasmetterli seppur da neofita della categoria. Per mantenere la categoria serve una quota minima di punti, non dobbiamo mettere pressione, mi sento incaricato di far mantenere sempre la calma. Da presidente devo essere il primo garante del Genoa, venendo da un altro campo professionale riesco a valutare le situazioni con occhio diverso. Stadio e centro sportivo? Stiamo lavorando su entrambi i settori, ci sono problemi di natura orografica e burocratica, dobbiamo dialogare con le istituzioni in maniera costruttiva e intelligente. Desiderio per il 130° compleanno del Genoa? Una tranquilla salvezza e la consapevolezza di aver fatto il massimo per non deludere i tifosi”.

About Redazione 10591 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.