19 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Nicolò Ramella: “Favorita? Inter per qualità intensità e forza fisica”

Views: 44

Questo è il pronostico di Ramella giornalista di Sky che segue sia il calcio che il tennis. Il giornalista varesino ha cominciato presso una rete locale della città lombarda per poi fare il grande salto prima a Sky poi anche a Rds. Ci racconta in questa intervista come ha cominciato e le sue idee sui 2 sport.

Come hai scoperto che lo sport in particolare tennis e calcio sarebbero state il tuo futuro lavoro “Il calcio ha sempre fatto parte della mia vita. Mio padre è un ex calciatore professionista ed è un Allenatore. Io ho iniziato come tanti bambini con il sogno di diventare un giocatore di Serie A e della Nazionale. Ho esordito in C2, ma con il passare degli anni ho coltivato la passione per il giornalismo. In quinta liceo ho capito che quella sarebbe stata la mia strada e ho iniziato a studiare incessantemente per coltivare i miei sogni. In parallelo, insieme a mio fratello, ho sempre abbinato l’”essere fan” di uno sport affascinante come il Tennis. Da piccolo ricordo week end lunghissimi davanti alla TV ad ammirare i campioni di Coppa Davis e poi i Tornei dello Slam. Il tennis “lavorativo”, quello da commentatore, è entrato nella mia vita nel 2021 con Wimbledon. A Sky erano a conoscenza della mia grande passione e mi chiamarono per i primi turni. Da lì una bella escalation fino ad essere una delle voci tennistiche”.

Eri una dei protagonisti di rete 55 di Varese come è stato il passaggio a Sky “Tutto accadde nel 2015, grazie a Roberto Prini, oggi Capo Redattore Calcio di Sky Sport. Spesso chi trovavamo allo Stadio “Franco Ossola” di Varese per i commenti delle partite del Varese, allora in Serie B. Credo che durante le telecronache sia scattata la scintilla. E’ stato un passaggio enorme e allo stesso tempo quasi naturale. Rete 55 per me è stata una palestra impressionante. Immediatezza di linguaggio, capacità di scrittura e creatività hanno accompagnato la mia esperienza in TV Locale, impossibile dimenticarsene. Certo, poi entri in un colosso come Sky e tutto cambia. Devi essere pronto, sempre”.

Ora lavori anche per Rds come Ti trovi e di cosa Ti occuperai” RDS è stata una sorpresa bellissima. La nascita di Radio Serie A ha portato freschezza e originalità. A Radio Serie A con RDS io sono uno dei conduttori e, insieme ai colleghi, condividiamo una diretta quotidiana che inizia alle 7 del mattino e si chiude a mezzanotte. Tutti i giorni, tutto il giorno. La conduzione, unita alla telecronaca, per me sono le espressioni migliori del nostro mestiere. Sono orgoglioso di essere entrato a far parte di questo nuovo gruppo di lavoro all’interno di due Aziende straordinarie e forti come Serie A e RDS”.

Se dovessi esprimere un parere preferisci il calcio o il tennis. “In tanti mi rivolgono questa domanda, anche privatamente sui social. Ovviamente per il mio percorso di vita dire calcio, dovessi guardare però gli ultimi anni il tennis ha preso sempre più spazio nella mia quotidianità. Guardo partite, gioco amatorialmente, commento match e una delle mie due figlie pratica questo sport. Facciamo 50 e 50 così non facciamo torti a nessuno”.

Campionato molto equilibrato chi pensi la possa spuntare alla fine.  “Campionato più equilibrato degli ultimi anni. Bellissimo, livellato, con un’Inter per me favorita per qualità, intensità, forza fisica e…Lautaro Martinez. Napoli, Milan e Juventus appena dietro, ma possono dire la loro anche le romane. Occhio ad Atalanta e Fiorentina in zona Champions. Inter su tutte però come favorita”.

Chi sarà l’erede di Federer secondo Te. “L’erede di Roger Federer sarà…Jannik Sinner :-). Scherzi a parte, Alcaraz ha già dimostrato di poter essere per parecchi anni il giocatore da battere. Lui è il candidato principale per lo scettro di numero uno per un decennio o forse più, però, anche per stile di gioco, per me non si avvicina a Roger. Federer è inarrivabile, è una leggenda per stile tennistico. E’ poesia. Il mio sogno è di vedere comunque un italiano sul tetto del mondo”.

Nazionale Spalletti è l’allenatore giusto? “Spalletti l’uomo giusto al momento giusto. Anche per lui e per ciò che ha fatto a Napoli. Qualcosa di unico. Ecco perché ha fatto benissimo a prendersi qualche mese sabbatico senza pensare a nulla e svuotando completamente la testa. Mesi di relax servono a farti arrivare più fresco ed evoluto alla tua prossima avventura. La Nazionale per Spalletti è il giusto tributo ad una carriera che gli ha regalato forse anche fin troppo poco rispetto ai valori tecnici e tattici espressi. E poi è un grande comunicatore con i suoi giocatori e la Nazionale ha bisogno che vengano trasmessi anche valori morali e caratteriali per poter essere amata dagli italiani”.

Caso scommesse, cosa pensi” Io non ho mai scommesso un centesimo nella mia vita, non ne sento il bisogno. Non condanno nessuno però perché a volte ci si dimentica che i calciatori sono anche e sopratutto persone come noi. I momenti di debolezza possono capitare, non devono trasformarsi invece in una dipendenza. Forse inizi per gioco, ti fai prendere la mano, entri in un vortice che ti fa perdere il contatto con la realtà e la visione di chi sei anche nell’immaginario collettivo. La giustizia è corretto che faccia il suo corso per chi ha sbagliato. Umanamente, ripeto, i ragazzi vanno aiutati”.

Credi che Sinner possa raggiungere il numero 1.  “Sì. Lo credo fermamente da almeno quattro anni. Impressionante la mentalità di Jannik. Solido, deciso, serio, capace di leggere i propri difetti, di migliorarsi costantemente e di alzare il proprio livello di tennis. Sta crescendo anche fisicamente. Quando completerà la struttura e perfezionerà i colpi a rete potrà completare la rincorsa al numero 1”.

 

About Adamo Recchia 206 Articoli
Sono un bancario con la passione per il calcio ed il tennis. La mia squadra del cuore? Tifo Inter,
Contact: Website

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.