14 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

News calcistiche

News calcistiche

Views: 1

Lazio, Silenzio stampa di protesta contro l’arbitraggio

La Lazio infatti ha deciso di affidarsi al silenzio stampa nel post partita della sfida, persa, in casa della Juve. A far infuriare i biancocelesti è la condotta di gara dell’arbitro Maresca e, soprattutto, l’episodio del primo gol.

DENTRO O FUORI? – Prima della rete di Vlahovic, infatti, per gli uomini di Sarri ci sarebbe una chiara irregolarità. La palla, portata avanti nell’azione da McKennie, sarebbe uscita dal campo e avrebbe superato la linea laterale. Le proteste sono partite già durante il corso della cavalcata dello statunitense, tanto che Luis Alberto, il più vicino all’avversario, ha anche accennato a fermarsi durante l’azione. Per l’arbitro, e il guardalinee appostato in zona, era tutto regolare e anche il Var ha confermato il verdetto.

NESSUNA PAROLA – A comunicare la rinuncia a presenziare ai microfoni delle tv nel post partita è Dazn. Secondo l’emittente, non parlerà nessuno dei tesserati laziali, cui non sono andati giù, oltre alla prima marcatura, anche altri episodi controversi.

 

Genoa-Napoli 2-2, rimonta dei partenopei

Non bastano i gol di Bani e Retegui al Genoa per superare un Napoli per lunghi tratti in difficoltà che poi nel finale, nel giro di otto minuti con un uno-due firmato dalle prodezze di Raspadori e Politano, pareggia ed evita la seconda sconfitta di fila.  Genoa padrone del campo sin dalle prime battute. Il Napoli fatica ed i rossoblù trovano la rete del vantaggio al 39′ del primo tempo con Bani. Nella ripresa, all’11’ arriva il raddoppio di Retegui su assist di Strootman. Alla mezzora il Napoli ritrova se stesso: al 31′ Raspadori accorcia, al 39′ una prodezza di Politano riporta il risultato in parità.

 

Gilardino: “C’è un pò di rammarico”
A fine gara mister Gilardino analizza così, ai microfoni di Sky Sport, il pareggio per 2-2 contro i Partenopei: “C’è un po’ di rammarico, normale che sia così ma devo fare i complimenti alla squadra per la consapevolezza che hanno avuto durante la gara. Questa prestazione deve essere l’inizio di qualcosa di importante rispetto al campionato che dobbiamo fare”.

 

Raspadori: “Regalato un tempo al Genoa”

Giacomo Raspadori ha parlato così ai microfoni di Sky dopo il 2-2 tra il suo Napoli e il Genoa: “Non ho il sorriso perché abbiamo regalato un tempo al Genoa, potevamo essere più brillanti e cercare le linee di passaggio in modo più veloce. C’è stata una reazione ma la partita poteva essere approcciata in maniera diversa. Prendiamo ciò che c’è di positivo, l’aver ripreso una gara che sembrava buttata via nel primo tempo, cercando di resettare. Il mio ruolo? Sono cresciuto da attaccante centrale nel settore giovanile, è la posizione che ho sempre privilegiato. Lì mi sento naturale, però ho ricoperto anche altri ruoli. Mi metto a disposizione in base alle esigenze della squadra”.

 

Pioli, ‘Ma quali scuse ai tifosi, non è certamente una sconfitta voluta’

Il Milan è uscito con le ossa rotte dal primo derby stagionale contro l’Inter, un 1-5 che non permette repliche in una sfida mai in discussione. “Abbiamo preso i gol nei momenti in cui sembrava potessi sistemare le cose. Il secondo gol è stato brutto per come l’abbiamo preso – ha commentato Pioli -, ma un po’ tutta la partita è stata così. Il 3-1 ci ha tagliato le gambe e queste cose non devono succedere. Dispiace perdere il derby in questo modo, ma l’Inter è stata più efficace e furbi di noi. Questo è il gap che c’è stato in questa partita”. Poi in conferenza le parole che fanno discutere: “Chiedere scusa? E perché dovrei? Mica abbiamo perso apposta, abbiamo fatto di tutto per vincere ma loro sono stati più forti. Non è piacevole perdere un derby ma proveremo a fare meglio”. A fine partita la dirigenza è scesa negli spogliatoi per analizzare la brutta sconfitta.

 

Poche emozioni, nessun gol: tra Cagliari e Udinese finisce 0-0

Un punto a testa, uno 0-0 che fa a sorridere a metà Cagliari e Udinese. Il lunch match della quarta giornata si chiude senza reti: ai punti ha vinto sicuramente la squadra di Ranieri, ma se i gol latitano la prestazione ha un peso specifico diametralmente opposto. I bianconeri invece hanno resistito soprattutto nel momento di maggiore difficoltà, nonostante la poca brillantezza Samardzic e compagni hanno strappato il terzo pareggio consecutivo. Nel prossimo turno ci sarà la sfida interna con la Fiorentina mentre i sardi affronteranno l’Atalanta: inutile ribadire la necessità di una svolta per poter dimenticare un inizio altalenante.

 

Serie A: pari tra Monza e Lecce. Il Frosinone vince di rimonta

Successo per 4-2 del Frosinone nei confronti del Sassuolo. I ciociari, sotto di due reti, completano la rimonta vincendo per 4-2. Protagonista in campo l’ex di turno Mazzitelli autore di una doppietta. Pareggio per 1-1 tra Monza e Lecce. Krstovic porta avanti i salentini su calcio di rigore, Colpani firma il pari.

About Redazione 10590 Articoli
Redazione Footballweb. Inviaci i tuoi comunicati alla mail: footballweb@libero.it (in alternativa sulla pagina Facebook) e provvederemo noi a pubblicarli. La redazione non si assume la responsabilità circa le dichiarazioni rilasciate nei comunicati pervenuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.