• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
    Direttore Responsabile: Michele Pisani

Frattese, strategie di contrasto all’Afragolese: le ultime

Condividi i nostri articoli

Hits: 152

DI STEFANO SICA

Risultati immagini per simone fontanarosa

L’Afragolese affonda la lama (di oggi gli innesti di Dino Fava e Giuseppe Ausiello), e alla Frattese resta l’arduo compito di contrapporsi al mercato stellare rossoblù. Si preannuncia un conflitto senza esclusione di colpi tra la squadra di Giovanni Masecchia e i nerostellati, che al momento stanno lavorando soprattutto sui rinnovi ma sono pronti a rispondere con un paio di nomi eclatanti allo strapotere del club di Raffaele Niutta. L’ex patron della Frattese, in questa opera di restyling della rosa, è affiancato da alcuni giorni dall’apporto di imprenditori di spessore, benefit che sta inducendo la società ad investire somme considerevoli sul mercato ed a completare quanto prima un organico che parta con i favori assoluti del pronostico e lasci le altre, almeno in partenza, a debita distanza.

Eppure Frattamaggiore e Afragola sono divisi da una batteria di porte girevoli, dove affari, obiettivi e strategie si mescolano e si contaminano, appassionatamente. Alessio Befi, corteggiato dai nerostellati, proverà a fare la felicità dell’Afragolese. Però la stessa Frattese, dopo aver ufficializzato il rinnovo di Simone Fontanarosa, Marco Ciampi, Gennaro Sparano e capitan Claudio Costanzo, sta per stringere un nuovo patto di ferro anche con Orazio Grezio e Dario Balzano: proprio l’attaccante e l’ex centrocampista di Sorrento e Portici erano nel mirino del Ds rossoblù Gaetano Romano, il quale, tuttavia, sta stringendo per l’innesto di Ciro Simonetti, secondo quanto appreso dalla nostra redazione (si è raffreddata nel frattempo la pista che conduceva Ceparano a Giugliano). Non c’è comunque preoccupazione in casa nerostellata per i movimenti condotti dalla più credibile antagonista di Costanzo e soci. C’è la consapevolezza, semmai, che il tempo è galantuomo e fornisce ancora opportunità stuzzicanti sul mercato, specie se le idee sono chiare e l’intesa col tecnico Andrea Ciaramella (che sta dettando le sue linee guida al Ds Davide Ozzella) è ottima. L’obiettivo della promozione, sdoganato solennemente dal presidente Rocco D’Errico, non è un feticcio fine a se stesso. Ma comprende una pratica quotidiana che richiede calma, ponderatezza, coerenza e programmazione. E il club, rinforzato nel management dall’approdo di Carlo Cristarelli, non vuole derogare da tutto questo (l’ex Casoria sconterà un mese di inibizione per aver esternato nel corso di una trasmissione televisiva “una pubblica dichiarazione lesiva della reputazione di Organi e Istituzioni Federali”). L’arrivo di Rosario De Rosa, matrimonio di lusso visti i trascorsi dello “Squalo”, non resterà isolato. Ma è solo l’inizio di un percorso che potrà garantire riscontri a breve. L’ex Afragolese Giulio Panico può essere l’alter ego di Simonetti in questo duello bruciante: il suo nome è sul taccuino di Ozzella, così come quello di Salvatore Roghi. Le piste in ogni caso sono tante: la Frattese è chiamata a rinforzare un po’ tutti i reparti (altre operazioni sono previste in mediana e in difesa), compreso il nucleo degli under: Maisto (di proprietà del Napoli) potrebbe andare a Giugliano, ma non è escluso che restino Catavere e Oliva. Poi ci sono tanti giovani di valore su cui si è posato il fiuto sopraffino di Ozzella, che dello scouting se ne intende. Saranno quelli i tasselli decisivi ai fini di un mosaico perfetto (il prossimo anno ci sarà obbligo di un 2000 e due 2001, facoltativo il 2002), come la storia di questi campionati insegna.

Insomma, se l’Afragolese chiama, la Frattese risponde. E nel frattempo studia le contromosse. Perché la pazienza è la virtù dei forti. E nessuno vuole stare a guardare.

About Stefano Sica 774 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento