• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

F1: dopo gli azzurri ecco la rossa che sfiora la vittoria a Silvestone. E’ l’Italia che piace

Condividi i nostri articoli

Verstappen parte primo, per ben due volte chiude la porta ad Hamilton che al secondo giro lo tocca. L’olandesino volante termina la sua corsa contro le barriere. Il sette volte campione del mondo registra solo un lieve, poi risolto, problema alla parte anteriore. I giudici ritengono il suo tentativo di sorpasso non propriamente corretto e lo puniscono con dieci secondi di penalità. Il pilota della Mercedes, quasi a voler impietosire i giudici, ha dato l’impressione di non poter competere per la vittoria finale fino a quando non ha conosciuto l’entità della sua penalità. Dopo l’entrata ai box è come d’incanto tornato ad essere il più veloce in pista. Giusto o meno chi è stato danneggiato è solamente Verstappen che perde una occasione d’oro di prendere il largo in classifica ma del resto che Hamilton fosse un tipo fortunato non lo scopriamo adesso. Peccato per Sainz che autore di una ottima prestazione è stato penalizzato dal cambio degli pneumatici ai box, ben tredici secondi. Un record in negativo. Charles Leclerc ha subito capito che poteva fare il colpaccio. Dopo l’incidente che ha coinvolto Verstappen e Hamilton si è portato al comando della corsa e lo è stato per quasi tutto il tempo poi l’inglese ha sfruttato al massimo le sue potenzialità e superato, proprio sul finale, il monegasco che chiude al secondo posto. Primo podio per il ferrarista, avanti cosi. Gli inglesi? Hanno esultato e questa volta gli è andata bene.

About Michele Pisani 2446 Articoli
Giornalista sportivo, iscritto all'albo dopo una lunghissima gavetta. Una passione malcelata per la Formula Uno.

Commenta per primo

Lascia un commento