• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

Eccellenza, Girone B: Sorrento e Cervinara accorciano sull’Agropoli, Valdiano a valanga, Nola in risalita

Condividi i nostri articoli

Via alle danze. Il girone di ritorno del gruppo B di Eccellenza campana si apre subito con un piccolo colpo di scena. La Virtus Avellino, infatti, costringe l’Agropoli alla frenata: gli irpini scappano due volte, ma vengono ripresi dai delfini di De Cesare, nonostante l’inferiorità numerica.

Ad approfittare dello stop della capolista è il Sorrento, che batte al Campo Italia il Faiano e lo costringe a restare ancorato ai bassifondi della classifica. Lo stadio sorrentino continua a confermarsi fortezza: i due terzi dei 32 punti conquistati dai rossoneri, sono arrivati tra le mura amiche. Soprattutto, impressionano i 32 punti in 13 gare, che matematicamente significano media di quasi 2 punti e mezzo a partita, dopo l’inizio shock con le tre sconfitte.

Weekend positivo anche per il Cervinara, che si rialza dalla debàcle esterna con l’Eclanese pre-sosta e va a violare il XXIII giugno 1978 di Pontecagnano, rifilando alla Picciola la seconda sconfitta consecutiva (terza, se si considera anche la Coppa Italia). I picentini non vincono dal 18 novembre. Risorge, dopo il trittico nero di dicembre che l’ha visto conquistare un solo punto in tre gare, anche il Valdiano. Il perentorio 5-1 inflitto alla Battipagliese rilancia le ambizioni play-off dei cilentani e rigetta nello sconforto i tifosi delle zebrette, che vedono i loro beniamini all’imbocco della zona play-out.

Il Castel San Giorgio, invece, chiude quella play-off. La vittoria esterna, contro l’Eclanese, dei ragazzi di Cerminara tiene a un punto di distanza la Virtus Avellino, che continua a macinare punti con regolarità e senza periodi negativi prolungati. Continua la scalata del Nola di Liquidato, che dopo avere ipotecato mezza finale di Coppa Italia, conquista la terza vittoria consecutiva (seconda in trasferta) ed il quarto risultato utile. Il successo all’inglese sul Costa D’Amalfi, griffato da Scielzo e Zaccaro, avvicinano la zona playoff a tre sole lunghezze. Estendendo il ruolino di marcia alla Coppa, complice il ‘mercato invernale’, i bruniani sono in serie positiva da ben sei gare (5 vittorie, un pareggio). Una piccola rivoluzione d’inverno.

Nella pancia della classifica, oltre a Picciola ed Eclanese, frena anche la Palmese, che non va oltre lo 0-0 col San Vito Positano. Tre costiere in difficoltà in coda: col San Vito Positano, infatti, a rischiare sono Costa D’Amalfi e Sant’Agnello. Il cambio di panchina (da Giulio Russo al ritorno di Nardo) non è bastato per adesso a scuotere la giovane società di patron Negri che, complice il 3-0 di Solofra, resta inabissata all’ultimo posto.

Servizio di Valerio Lauri ©riproduzione riservata

About Valerio Lauri 761 Articoli
Nato nella Nola di Giordano Bruno e cresciuto a pane e calcio. Amante della parola scritta, evasione dalle indigestioni di matematica e informatica universitarie. Appassionato di musica a 360 gradi e lettura, nostalgico ma teso alle novità.

Commenta per primo

Lascia un commento