18 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Brescia – Avellino le pagelle dei lupi: La serie B ritrova un grande bomber. Ardemagni pronto a guidare i lupi.

Views: 1

Risultati immagini per ardemagni avellinoTerzo risultato utile consecutivo per l’Avellino di Walter Novellino capace finalmente allo stadio Rigamonti di Brescia di centrare quella vittoria esterna che mancava in Irpinia dal lontano 30 aprile del 2016 quando l’allora squadra di Tesser espugnò lo stadio Biondi di Lanciano mettendo una seria ipoteca sulla salvezza.
Anche contro le rondinelle la squadra avellinese ha confermato quei miglioramenti tattici solo intravisti nelle ultime gare del girone d’andata,raggiungendo addirittura la perfezione in alcuni tratti della gara di oggi grazie finalmente a quell’equilibrio tattico tanto atteso e finalmente raggiunto dal mister e il suo staff.
Schierato con il solito modulo 4-4-2 con Verde a fare da finta seconda punta visto l’infaticabile apporto assicurato in fase di non possesso grazie alle sue scalate sul portatore di palla avversario che ha consentito così al centrocampo biancoverde di non andare mai in inferiorità nei confronti di quello lombardo che sulla carta presentava un elemento in più visto che mister Brocchi è solito privilegiare il modulo 4-3-3.
Importantissimo è stato sicuramente l’inserimento dell’ex granata Laverone come esterno basso sinistro di difesa che non ha mai permesso che la squadra si sfilacciasse sulle medesima fascia accorciando sempre sugli affondi Belloni . Ottima nel complesso tutta la catenaria di sinistra del team di Novellino composta anche da D’Angelo bravo a limitare il forte Bisoli ogni qualvolta entrava in possesso di palla aggredendolo sempre alto in modo da permettere alle linee di essere sempre molto vicine. Buona anche la prova dell’intero pacchetto arretrato comandato magistralmente dal duo Djimsiti e Jidahiy sempre attenti e svegli nonostante alle prese con due ottimi attaccanti come Caracciolo e Djimsiti ,a far salire a dovere l’intera linea applicando benissimo la tattica del fuorigioco mandando così in tilt la fase offensiva locale.
Monumentale infine la prova del bomber Ardemagni finalmente convinto e cosciente di poter essere quell’attacante tale da potersi sobbarcare sulle proprie spalle l’intero peso offensivo della propria squadra come fatto in passato proprio con Novellino nell’anno di Modena.

PAGELLE:
Radunovic 6,5 – sembra più sereno ora che è diventato il potenziale titolare dei pali della porta biancoverde. Bravo nelle uscite e a garantire sicurezza alla difesa avellinese
Gonzalez 6 – La copertura di Paghera e Lasik gli assicurano una maggiore copertura privilegiando soprattutto la fase di non possesso Dai suoi piedi il primo gol dell’Avellino.
Jidayi 6,5 – è tornata la roccia insuperabile dello scorso anno non solo annulla il suo diretto avversario a secondo di chi gli capita ma con n il compagno forma una diga insuperabile
Djimsiti 7,5 – Ha migliorato notevolmente il suo rendimento grazie alla presenza del sopra citato Jidahyi. Comanda magistralmente la difesa non disdegnando la fase offensiva sfiorando addirittura il gol del 0-2 verso la fine del primo tempo
Laverone 6,5 – gioca una gara tatticamente perfetta garantendo quell’equlibrio tanto atteso dall’ambiente avellinese
Lasik 6 – Esteticamente sembra non giocare una grande gara anzi si fa notare spesso per alcuni errori in disimpegno ma insieme a Paghera coprono a dovere la fascia di competenza. (40’ st Crecco sv)
D’Angelo 6,5 – E’ il cuore, il carattere e l’anima di questa squadra. Straordinario. Corre per tutto il tempo.
Paghera 6,5 – Finalmente l’abbiamo ammirato per le qualità per le quali è stato acquistato lo scorso anno .Copre sempre la linea difensiva anzi si propone sempre per far salire la squadra più dinamico e preciso in fase di ripartenza.
Belloni 6,5 – Tanta qualità quella che a l’ex giocatore di Ternana e Modena. Si sacrifica molto.
(18’ st Moretti 6 – Non male l’esordio dell’ex Latina che da centimetri alla mediana).
Verde 6.5 – è un lusso per la categoria non solo per le sue funamboliche qualità ma per il grande spirito di sacrificio mostrato
(45’ st Soumarè)
Ardemagni 7,5 – è tornato il bomber spietato e freddo noto a tutta la serie B capocannoniere compreso

avellino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.