18 Luglio 2024
  • www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
  • Direttore Responsabile: Michele Pisani

Avellino, Mauro Pantani: “Non lasciamoli soli. Martedì tutti al Partenio”

Views: 0

Pantani mauroNel pomeriggio di Sabato al Silvio Piola di Novara l’undici Avellinese ha consumato l’ennesimo PASTICCIACCIO CALCISTICO del quasi quarto di Campionato 2016/17 fin qui disputato e a partita appena terminata, come fossero TITOLI DI CODA da tutte le parti, sono piovute fuori CRITICHE faraoniche e cervellotiche nei confronti di tutta la comunità biancoverde, con particolare riferimento alla Società del simpatico dottor Taccone e all’intangibile allenatore Toscano, rei di aver confezionato un gruppo mal assortito e di scarsa consistenza sia tecnica che fisico-agonistica. TUTTO VERO, anzi VERISSIMO, ma la situazione scabrosa e i risultati impossibili da ottenere, devono offrirci lo spunto verso riflessioni serie, futuribili e non soltanto colpevolizzanti, devono essere il combustibile per cercare di andare incontro con consapevolezza ad equilibri Tecnico-Tattici di formazione e FISIO-PSICOLOGICI nella mentalità e nell’Autostima dei ragazzi, che nella squadra quest’anno, sono sempre mancati e in tutta sincerità sono difficilissimi da prevedere in un prossimo futuro. Parlare di scarso impegno, onestamente, e’ una BESTEMMIA nel senso che gli attuali giocatori, danno tutto quello che hanno, che purtroppo e’ poco, questo e’ il vero problema, la squadra e’ LEGGERINA, in tutti i sensi, e’ troppo giovane, e’ inesperta, e’ immatura, e quel che e’ gravissimo, non dispone di protagonisti, con tutti comprimari che si trovano ad essere dei Don Chisciotte nella sua impossibile lotta contro i Mulini a vento e allora l’eterne domande cosa fare?Come trovare soluzioni virtuose verso un metabolismo ottimale del TEAM tanto caro al territorio Irpino ? Intanto senza trascendere in processi accusatori che non giovano a nessuno e sapendo che non esistono formule vincenti certe, cercare di recuperare dall’infermeria almeno parte dei giocatori assenti involontari e in attesa di una ampia e coscienziosa ristrutturazione nel mercato di Gennaio, responsabilizzare al massimo tutto il GRUPPO. Una vita passata nel calcio mi ha insegnato che i momenti no, gli inizi difficili, si superano stringendosi in un abbraccio muscolare e mentale, senza proporci raffinati adattamenti, ma guardando a traguardi possibili, come si dice, alla nostra portata, TRAGUARDI, non IRREALI o SOGNI. Per quello che riguarda noi che siamo fuori, noi tifosi da sempre abbiamo un compito altrettanto importante che e’ quello di non lasciarli soli a combattere, dobbiamo sorreggerli, incitarli,soffrire con loro, per far si, che Martedì l’orologio del Partenio, con l’aiuto e la partecipazione di tutti batta l’ora della riscossa. Si puo’ fare, si deve fare e’ nell’interesse generale. Adesso, l’imminenza del prossimo appuntamento c’impone questo e la TERNANA non dimentichiamolo, e’ un recentissimo ricordo doloroso da cancellare e accantonare. Per il Futuro vedremo, come si evolveranno le cose…..in bocca al lupo….LUPI.

About Michele Pisani 2906 Articoli
Giornalista sportivo, iscritto all'albo dopo una lunghissima gavetta. Una passione malcelata per la Formula Uno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.