• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
    Direttore Responsabile: Michele Pisani

Salernitana, ecco Ventura

Condividi i nostri articoli

Hits: 2

Reading Time: 2 minutes

Sembrava che Leonardo Menichini, avesse conquistato il diritto a continuare a guidare la Salernitana, con la salvezza a mezzo play out, ed invece avviene ciò che pochi aspettavano. O meglio, chi ha la vista lunga, lo aveva già immaginato, che la conferma di Fabiani, voleva dire che il tecnico toscano, aveva ben poche chance di allenare ancora il cavalluccio. Se la società non ha riconoscenza nei suoi confronti, al contrario lo ha la piazza di Salerno, che lo ha eletto a proprio idolo. Una promozione e due salvezze, non possono dimenticarsi. Menichini avrà insieme a Delio Rossi, un posto nel cuore dei tifosi del cavalluccio. Dopo una rosa di nomi, che contemplava Longo, Baroni, Stellone, Iachini, e quando sembrava già pronto Marino a giungere in città, la sorpresa che spiazza tutti. Lotito, chiude con l’ex tecnico della nazionale italiana. Possiamo dire che nella giornata del primo luglio, ha inizio ufficialmente la stagione 2019/2020, quella che per la Salernitana deve essere per forza del rilancio. Come me detto è 
stato ufficializzato Gian Piero Ventura come nuovo tecnico, l’ex ct della Nazionale in settimana sarà a Salerno per visionare campi e strutture e poi giovedì si presenterà in conferenza stampa. Il 15 luglio la partenza per il ritiro di San Gregorio Magno, dove inizierà a conoscere la squadra e a plasmarla secondo i suoi dogmi. In attesa naturalmente del calciomercato che deve necessariamente supportarlo e garantire nomi giusti al suo credo tattico.
L’esperimento 3-5-2 di Torino ha portato bene a Ventura che però non dovrebbe abbandonare il suo fidatissimo 4-4-2 (o 4-2-4). Anche a Salerno l’ex Bari dovrebbe proporre il suo schieramento preferito, ma per farlo ha bisogno degli interpreti giusti.
In rosa attualmente Ventura ha diverse opzioni, non tutte però congeniali alla sua idea di calcio. La difesa a quattro naturalmente è facile da ipotizzare, con Pucino terzino destro e Lopez (ma serve un titolare) a sinistra. Dovesse arrivare la firma di Migliorini, l’altro posto potrebbe essere occupato da Mantovani anche se per puntare alla A o quanto meno ai play off, servono rinforzi. A centrocampo è naturalmente Di Tacchio l’uomo da cui ripartire. L’ex Avellino può giocare tranquillamente in un centrocampo a due e per caratteristiche è un uomo che fa comodo a Ventura. Al suo fianco, però, il posto è vuoto e va riempito. Serve un calciatore con idee e qualità, la Salernitana attualmente non ne ha a disposizione. Odjer può essere solo un’alternativa (e senza Menichini nemmeno la prima), Akpa Akpro anche. Sulle fasce il solo in grado di poter accontentare Ventura è Francesco Orlando, solo con Menichini in campo veramente. Lamin Jallow, invece, potrebbe essere adattato. In attacco, infine, c’è da rifondare. Djuric ha dimostrato di poter giocare in questa Serie B a discretti livelli, lo stesso Jallow ha solo bisogno di trovare continuità. Ma se si vuole puntare al massimo, servono macchine da gol. E la Salernitana ha l’obbligo di puntare al massimo, per cercare un rilancio che tutta la piazza chiede insistentemente.

About Raffaele Cioffi 1066 Articoli
Collabora con il sito www.footbalweb.it, segue la Salernitana

Commenta per primo

Lascia un commento