• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

Milan, non bastano Ibra e Tata. L’Inter passa ai quarti

Condividi i nostri articoli

Al Milan non sono bastate le parate di Tatarusanu né l’iniziale vantaggio per il goal di Ibrahimovic per passare i quarti di finale contro l’Inter, che nel secondo tempo si aggiudica il passaggio in semifinale con la vincente di Spal-Juventus. Prima frazione di gara abbastanza frizzante, con le due squadre attente alle rispettive ripartenze e che confezionano buone occasioni da rete, fino al vantaggio milanista di Ibrahimovic intorno al 30′, bello il diagonale dello svedese, un vero colpo da biliardo con il pallone che prima centra il palo interno e poi s’insacca. L’Inter risponde subito con un tiro di Sanchez a botta sicura salvato sulla.linea da Theo Hernandez. Scintille alla fine del primo tempo tra Lukaku e Ibrahimovic, per entrambe arriva il cartellino giallo. Nella ripresa Conte inserisce Hakimi e la musica a destra cambia. Episodio che si rivelerà alla fine chiave al 58′: Ibrahimovic, già ammonito, commette fallo a centrocampo e viene espulso. Pioli toglie Brahim Diaz per Rebic, ma di fatto la partita del Milan finisce qui, a trenta dalla fine ed in vantaggio di una rete. Al 71′ l’ Inter pareggia su rigore, Leao scivola in area toccando Barella, l’arbitro, con l’aiuto del Var, concede il penalty, Lukaku non sbaglia. All’80’ l’arbitro lascia il posto al quarto uomo a causa di un risentimento muscolare che gli impedisce di proseguire la gara. La partita infatti registrerà dieci minuti di recupero. Al 97′ l’ Inter, dopo essersi vista negare il vantaggio di Tatarusanu in più occasioni, riesce a superare i ” cugini” con una punizione mirabilmente calciata dal giocatore più discusso, il danese Eriksen. Seconda sconfitta consecutiva per il Milan, che tra meno di un mese affronte2rà ancora l’Inter, questa volta in campionato, ma probabilmente riuscirà a recuperare alcuni giocatori da cui non può permettersi di prescindere, Bennacer e Chalanoglu su tutti, attualmente fuori per problemi vari.

 

Donatella Swift

Commenta per primo

Lascia un commento