• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

Sabatini: “Se i tifosi dell’Inter pensano di vedere il Vidal di 10 anni fa si sbagliano”

Sabatini cosi parlò

Condividi i nostri articoli

Così Sandro Sabatini a Radio Sportiva:


Crotone Juve? C’è un divario tecnico enorme. Voglio pensare che le scelte di formazione di Pirlo fossero condizionate dal fatto che tanti giocatori non si erano allenati. Faccio presente che la Juve ha giocato meglio in 10 sia contro la Roma che con il Crotone. Se Pirlo mette una Juve un po’ più ‘scolastica’ fin dall’inizio è meglio. Bonucci? Fa un errore a partita ed anche evidente. Rabiot? Doveva fare il turno di squalifica ma la partita Juve Napoli risulta in calendario. Evidentemente il regolamento consente di scontare la squalifica nelle gare non disputate.

DPCM? E’ grave la chiusura del calcio per i giovani. Vedo tante società che si sono attrezzate e i ragazzi che stanno tutti attenti e distanti. Questa chiusura fa male ai ragazzi, spero ci ripensino.
Se si rispettano le misure precauzionali i ragazzi sono tutelati e possono andare a giocare. L’attività sportiva in sé va salvata perché non è importante come la scuola ma quasi.

Vidal? Era così anche l’anno scorso al Barcellona. Se i tifosi dell’Inter pensano di vedere il Vidal di 10 anni fa alla Juve si sbagliano. E’ un giocatore importante ma non ha più quell’esplosività e quella carica che aveva in bianconero.

Contagi? Non vengono dalle partite di calcio o dagli allenamenti. Trovatemi un giocatore che si è contagiato giocando a pallone.

Napoli? Non so se sia merito della bolla, ma quest’anno mi entusiasma.


Torino? Qualsiasi allenatore farebbe fatica ad allenare una squadra che ha bisogno di un regista, uno che sappia tenere il pallone.

About Alessandro Lugli 1891 Articoli
Giornalista pubblicista con la passione per lo sport ed in particolare per il calcio ma anche e soprattutto scrittore e poeta

Commenta per primo

Lascia un commento