• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
    Direttore Responsabile: Michele Pisani

Incidente in elicottero, Bryant e la figlia muoiono

Condividi i nostri articoli

Hits: 68

Kobe Bryant, guardia tiratrice e tra i migliori cestisti della storia dell’NBA, è morto in un incidente nella serata italiana del 26/01/20, mentre viaggiava a bordo del suo elicottero.

La notizia ha scosso il mondo dello sport

Nella tragedia nove sono le persone decedute, tra cui una figlia 13enne di Bryant, Gianna; l’assistente coach, John Altobelli; entrambi già identificati dalle autorità, come riporta la testata giornalistica fanpage.it.

Una coetanea della ragazza, Alyssa e Keri, figlia e moglie di Altobelli, erano gli ulteriori passeggeri che però non sono stati ufficializzati dalle autorità. Medesima situazione per Christina Mauser, allenatrice nella scuola basket di Bryant.

Immediati sono stati i soccorsi, risultati poi vani; in quanto l’elicottero avrebbe preso subito fuoco. Le autorità indagano per comprendere le cause della tragedia; il fattore principale sembrerebbe essere stato il clima avverso ed ostile, caratterizzato da una fitta nebbia che ha ostruito la visibilità e probabilmente qualche guasto tecnico.

Alcuni testimoni oculari, presenti al momento dello schianto, hanno affermato che già durante il volo qualcosa non andava. L’elicottero era un Sikorsky S-7 bi-turbina del ’91, modello utilizzato in ambito governativo-militare; poi venduto nel 2015 all’ex campione di basket che lo utilizzava per muoversi con familiari ed amici.

Commenta per primo

Lascia un commento