• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli Nord
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Dedicato a Luca Alvieri

Coppa Italia, Milan ai quarti ma solo ai rigori

Condividi i nostri articoli

Coppa Italia, Milan-Torino 5-4 ai calci di rigore, rossoneri impeccabili dal dischetto
Milan ai quarti di Coppa Italia dopo una partita decisamente non bella, ma sopratutto infinita. Rosson0eri che dopo tre giorni tornano a vincere a San Siro e ancora contro il Torino, che però questa sera ha giocato tutt’altra gara rispetto alla partita di campionato, come anche il Milan che è apparso decisamente più opaco nelle manovre. Milan che parte con Ibrahimovic titolare e lascia momentaneamente in panchina Kessie, Chalanoglu e Theo Hernandez. Il Torino risponde con un primo tempo in cui le azioni più pericolose sono arrivate da Zaza e Gojak, cui i rossoneri replicano con Calabria ed Ibrahimovic. Nella ripresa Pioli spariglia le carte in tavola ed inserisce Chalanoglu ed Hauge. I cambi sortiscono i primi effetti, prima con Leao e poi in particolare con Calabria che si fa respingere la palla da Milinkovic-Savic, e sulla respinta Dalot colpisce il palo alla sinistra del portiere. Poco dopo altro palo, colto questa volta da Calabria, sfortunato il suo tiro al volo. Pioli butta nella mischia anche Kessie ed Hernandez, per il Torino entra Belotti, ma solo nel finale. Si va prima ai supplementari e poi alla lotteria dei rigori. Dal dischetto Milan assolutamente impeccabile, al quarto giro il portiere del Milan di stasera, Tatarusanu, para mirabilmente il rigore di Rincon, decisivo a questo punto il tiro dal dischetto di Chalanoglu. In questa stagione il Milan aveva già provato il brivido del passaggio del turno in Europa League contro il Rio Ave, e che brivido visti i 24 rigori tirati. Unica nota stonata l’espulsione di Donnarumma, stasera in panchina, per aver detto qualche parola di troppo all’indirizzo dell’arbitro, che evidentemente non ha gradito. Prossimo turno contro la vincente tra Inter e Fiorentina, ma senza portiere titolare.

Donatella Swift

Commenta per primo

Lascia un commento