• www.footballweb.it e’ una testata giornalistica
  • registrata presso il Tribunale di Napoli Nord –
  • Numero registrazione 22 cronologico 4288/2016.
  • Editore: Gianni Pagnozzi;
    Direttore Responsabile: Michele Pisani

Annamaria Minichino: “Napoli? Credo che se in panca avessimo avuto un Gennaro Esposito qualsiasi, sarebbe già comodamente disteso in poltrona a guardare la serie A

Condividi i nostri articoli

Hits: 0

Annamaria Minichino di www.napolizon.it

Questo il pensiero di AnnaMaria Minichino vicedirettore di Napolizon.it testata giornalistica partenopea fondata proprio da Annamaria e da un collega. La passione ha aiutato a creare questa testata che ora vanta più di trenta collaboratori e che nasce solo nel 2015. La testata non si occupa solo di sport ma anche di attualità cultura e politica. La Minichino gioca e scrive di Pallavolo sua grande passione sin da bambina.  

Quando hai scoperto il calcio

Mi sono avvicinata per la prima volta al mondo del calcio quando avevo 16 anni, in occasione dei mondiali in Germania del 2006. La passione per il Napoli, invece, è nata un po’ dopo, intorno ai 18 anni, anche se all’epoca la mia squadra non é che se la passasse proprio bene!

Quando hai capito potesse diventare un lavoro

Non posso identificare in un preciso momento storico la consapevolezza di ció che stava diventando per me il mondo del giornalismo sportivo. Ho cominciato scrivendo commenti alle gare sulla mia bacheca Faceboook e più generalmente sugli altri canali social: riscuotevano un discreto successo ed ecco che ho pensato di tramutare in lavoro ció che per me rappresentava (e rappresenta) principalmente una passione. 

Sei vicedirettore di www.napolizon.it pur essendo molto giovane come hai bruciato le tappe

Napoli.ZON nasce nel 2015 da una mezza follia condivisa: del direttore e amico, Marcello Framondi, e della sottoscritta, che da sempre ha apprezzato il mondo della scrittura, non soltanto di matrice giornalistica. È nato tutto come una grande scommessa, non ci aspettavamo risultati simili, ma il lavoro ha ripagato i nostri sacrifici e in pochi anni siamo riusciti a metter su una redazione con oltre 30 collaboratori.

Quando è cominciata la tua gavetta e dove

Diversamente da tanti colleghi e amici del settore, non ho mai iniziato alcuna ‘gavetta’ presso testate più grandi e affermate, il che ha rappresentato una vera e propria sfida per la mia carriera: in ballo non c’erano soltanto la mia formazione e la mia crescita, ma anche quella degli altri redattori. Ció mi ha rafforzata e responsabilizzata, anche se avere qualcuno da assurgere a modello credo sia fondamentale per capire quale direzione seguire: un po’ mi è mancato avere una guida, ma l’importante è avere sempre un piano B :) 

Il Napoli ha cominciato male il campionato a cosa addebiti questo fatto

 A dire il vero, checchè se ne dica, il Napoli non ha cominciato male il campionato: nelle prime quattro partite il Napoli  ha incassato una sola sconfitta, quella contro la Juve, arrivata peraltro dopo una rocambolesca (e ahimè sfortunata) rimonta dal tre a zero.Poi sappiamo tutti come è andata. La vittoria casalinga contro i campioni d’Europa del Liverpool non è casuale: lì c’erano le motivazioni, la voglia di superarsi, la fame di vittoria, tutti elementi chiave che stanno mancando in campionato. Ancelotti sta sperimentando tanto, é vero, ma i calciatori sembrano esser in confusione e bisogna trovar la quadra quanto prima per evitare brutte figure. 

Secondo te se l’allenatore non fosse stato Ancelotti avrebbe già rischiato la panchina?

Posso non rispondere? Scherzo! Recentemente ho parlato di questo in un mio articolo: credo che se in panca avessimo avuto un Gennaro Esposito qualsiasi, sarebbe già comodamente disteso in poltrona a guardare la serie A.

La Juventus vincerà ancora lo scudetto o pensi che Inter e Napoli possano contrastarla?

Credo che la Juve sia ancora superiore a Inter e Napoli, soprattutto sotto il profilo mentale: non sbaglia le gare decisive e ha ritrovato quello che per me è uno dei centravanti più forti della serie A degli ultimi 5 anni: Gonzalo Higuain. L’Inter di Conte è rognosa, solida e sta crescendo sul piano psicologico, il Napoli è deficitario di questo aspetto sebbene abbia una rosa più completa, quindi sì, direi che anche quest’anno lo scudetto resterà in terra piemontese.

Var, cosa ne pensi?

Uno strumento importante che ha sinora ‘tolto le castagne dal fuoco’ in parecchie situazioni: ritengo tuttavia che non sempre funzioni in modo impeccabile e che sia lasciata troppa discrezionalità ai direttori di gara.

Sappiamo che ti occupi di Pallavolo raccontaci questa tua esperienza

Gioco a pallavolo da quando avevo nove anni: una compagna di vita, più che una semplice passione sportiva. Il volley accompagna da sempre le mie giornate e costituisce per tanti motivi una valvola di sfogo della quale mai riuscirei a fare a meno (prima o poi mi rassegneró all’idea di dover appendere le scarpette al chiodo). Quest’anno milito in serie C nella squadra della mia città, il Pomigliano: spero di far bene e di vincere il maggior numero di gare possibili per agguantare la qualificazione ai playoff. Incrociamo le dita. 

Commenta per primo

Lascia un commento