Flash News
25 settembre 2018

Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

“Optimum Nutrition è la medicina del futuro”

Terzo appuntamento con la nutrizione sportiva, in collaborazione con i professori Emanuel Tatomir e Veronica Mitescu. Parliamo di dieta di come essere in forma. Dallo sportivo al semplice amatore. Dei consigli di esperti per voi che leggete. “Mi chiedo quanto siamo disposti ad investire per essere sani? Nessuno pensa, anche i dirigenti sportivi che attraverso una corretta alimentazione si e’ in grado di migliorare, notevolmente, le prestazioni sportive, l’esercizio fisico, la resistenza del corpo, la velocità del pensiero, il processo decisionale, la concentrazione, la lucidità, il recupero molto veloce dopo un infortunio subito. Sono domande semplici per cominciare a pensare che, sempre più persone, perché non ammetterlo, possono controllare il livello di salute da godere in futuro.
Il corpo umano è composto da miliardi di cellule microscopiche cellule cibo-dipendente, un feed organico, vivo, attivo, ricco di vitamine, minerali ed enzimi da trattare e per contribuire alla ricostruzione e la rigenerazione delle cellule e dei tessuti del corpo. E ‘molto triste vedere che alcuni atleti, come nel mio stesso paese, la Romania, siano diventati una pallida ombra dei campioni nel mondo dello sport. In realtà, cerchiamo di vincere ogni medaglia in qualsivoglia competizioni europea o mondiale ma senza ottenere risultati soddisfacenti. La mancanza di investimenti nello sport, sanità e istruzione, ignoranza e disinteresse, sono elementi che alimentano i ricordi del passato. Tutte le medaglie sono state ottenuti da squadre allenate da stranieri che si basano su moderni metodi di allenamento ovvero l’alimentazione e il recupero, la formazione psicologica. Esempi? Cina e Spagna sono molto attivi in questo senso.
Io e il mio collega, il prof. Dr. Veronica Mitescu vogliamo ringraziare i nostri amici italiani, il giornalista sportivo Michele Pisani e la nutrizionista Carmen Mândroc, che ci hanno dato la possibilità di offrire il nostro aiuto con la speranza che questi effetti negativi non accadano in Italia. Il vostro paese è il successore naturale oltre che geografico di un enorme impero che ci ha ‘regalato’ inventori geniali, pittori, scultori, musicisti, medici e non per ultimo atleti di fama mondiale. Come detto in precedenza il calcio da voi si mangia mattina, mezzogiorno e sera. L’Italia ha una generazione di calciatori di grande talento, avete gli investimenti, le prestazioni, la volontà, la capacità di lavoro, eppure … qualcosa manca per essere ancora una volta una nazione dal valore superiore alle altre. L’Italia si trova nel Mediterraneo, con un clima caldo, gli allenamenti, giochi e gare si svolgono in caldo soffocante, avvertito anche da parte di atleti e calciatori ben allenati.
Ill sedano (ricco di cloruro di sodio) è il miglior cibo nel contrastare gli effetti di calore estremo. 500 ml di succo di sedano crudo combattono il caldo, il sole cocente e aumenta notevolmente la capacità di recupero del corpo umano durante l’esercizio fisico, anche in condizioni estreme di stress climatico.
Divulghiamo sotto un veloce elenco di alimenti dalle qualità eccellente, basate su un rapido assorbimento dei nutrienti vitali, che consente di raggiungere un livello massimo di energia sia per gli atleti ma anche per noi che non facciamo sport. Un programma per persona sulla base di 5 pasti al giorno.
Al risveglio, prima colazione con circa 20-25 minuti – un bicchiere 400-500 ml di acqua alcalina con un pH compreso tra 8 e 9, il succo di mezzo limone spremuto.
Colazione:
– Un cucchiaino di polline crudo, lasciato a macerare 20 a 25 minuti in un bicchiere di yogurt o succo di frutta, ricco di vitamine, minerali, proteine ed enzimi, diminuisce l’affaticamento cronico, riempie il gap di cibo e fornisce un surplus energia del corpo.
– Una fetta di pane, un uovo sodo e un pomodoro 150-200 g di lattuga, peperoni, cetrioli, cipolle, rucola, basilico, aneto e olio extravergine di oliva (ovviamente, l’olio italiano).”

clicca qui per l’ultimo articolo http://www.footballweb.it/2016/09/09/nutrizione-la-chiave-del-successo-e-nello-sport-e-nella-salute/

805total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

About Michele Pisani 2180 Articoli
Giornalista sportivo, iscritto all'albo dopo una lunghissima gavetta.

Commenta per primo

Lascia un commento