Milan Napoli 2-0: gli azzurri lasciano mestamente la Coppa Italia

servizio di Vincenzo Capretto ©riproduzione riservata

Il Napoli viene battuto dal Milan ed esce mestamente dalla Coppa Italia con una delle sue prestazioni più brutte della stagione. Ancelotti ripropone Allan a centrocampo con Diawara e conferma Milik con Insigne sostituendo Mertens con Zileinski in attacco.

Nella prima frazione un Napoli svogliato, spento, lento e irriconoscibile subisce un micidiale uno-due rossonero in 17 minuti dal nuovo arrivato Piatek. Nella prima circostanza è Maksimovic che manca l’aggancio lasciando partire il polacco che insacca. Nella seconda circostanza è Koulibaly a lasciare troppo spazio per il destro mortifero ancora dell’ex genoano. Il primo tempo è questo. Per il resto Napoli non pervenuto.

Nella seconda frazione ci si aspetta un Napoli all’arrembaggio, con il coltello tra i denti, con voglia. Nulla di tutto questo ancora un Napoli senza idee e senza mordente che ci prova con qualche tiro da fuori ma senza mai impensierire realmente Donnarumma. La partita si trascina mestamente con un Milan che difende ordinatamente e gli azzurri che provano qualche trama senza mai affondare il colpo.  Il fischio finale è una liberazione per tutti compreso per i tifosi azzurri visti la pochezza dei loro giocatori in campo.

Ansa

Preoccupante questa involuzione del Napoli, nel gioco e forse soprattutto nella testa. Azzurri poco brillanti che riescono a fare anche peggio di sabato. Nel primo tempo i partenopei riescono a sbagliare anche passaggi elementari e spesso il loro fraseggio diventa irriverente quanto inutile. Nella ripresa il Napoli fa girare a ripetizione la palla ma la sensazione è quella di una squadra che non sa cosa fare. Sembra quasi impossibile che parliamo del meraviglioso Napoli di qualche settimana fa. Lo stesso Koulibaly sembra essere spesso in ritardo e poco lucido. Nessuno si salva se non forse Ounas entrato dalla panchina. Si apre ufficialmente un caso Allan completamente fuori dal match, chiaro che il giocatore abbia la testa altrove e sarebbe ora di chiarire la sua situazione. Al Napoli mancano i goal di Mertens ed Insigne, in due nell’ultimo mese hanno segnato una sola rete e forse è da questo dato che bisogna ripartire.

Probabilmente è il momento più difficile per Mister Ancelotti non solo fuori dalla lotta scudetto ma ora lascia malinconicamente anche uno degli obiettivi di inizio stagione, la Coppa Italia. Quello che irrita non è l’uscita di per sé dalla Coppa nazionale ma è il modo, uscire senza mai praticamente lottare. Bastava vedere il viso dei giocatori in campo per capire chi davvero teneva a questa partita, i rossoneri pur non facendo una partita strabiliante ci mettono voglia e grinta. Segnano due reti con il loro bomber e poi intelligentemente si rintanano indietro difendendo con sacrificio e impegno. Tutt’altro lo spirito azzurro, quasi un peso la partita di stasera.

Tocca a Don Carlo con la sua immensa esperienza uscire da questo momento e soprattutto fare in modo di ritrovare la sua squadra fisicamente che mentalmente. Non vogliamo assolutamente pensare che questo sia il Napoli che vedremo per il resto della stagione in attesa delle partite di Europa League, unico vero obiettivo che resta alla compagine di Ancelotti.

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

349total visits,3visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento