Girone A di Eccellenza – La Frattese resiste, il Giugliano non sfonda. E’ 0-0 allo “Ianniello”

Servizio di Maurizio Longhi @riproduzione riservata

L’attesa era rivolta allo “Iannello”, dove si giocava lo scontro al vertice tra la capolista Frattese e il Giugliano, l’inseguitrice più accreditata. Non l’ha spuntata nessuno, la gara non s’è mai schiodata dallo 0-0 e così è rimasto tutto invariato con la compagine nerostellata che conserva i sei punti di vantaggio rispetto a quella tigrotta. Nella ripresa, il Giugliano ha provato a confezionare il blitz, la traversa di Tommaso Manzo, mister De Stefano conta su una rosa così forte da permettersi il lusso di tenerlo in panchina, ha fatto tremare lo stadio, che poi ha tirato un sospiro di sollievo al triplice fischio. Il Giugliano, che crede ancora di spodestare la Frattese dal trono, non ha sfruttato la possibilità di dimezzare il gap e mettere pressione agli uomini di Ciaramella, ai quali adesso è richiesta la maturità di giocare sempre con l’autorevolezza della grande per non alimentare le speranze di chi insegue. Un segnale importante arriva anche dal “Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, violato dall’Afragolese con un gol di Follera, un difensore che ha già dimostrato ampiamente di fare la differenza quanto un bomber in questa categoria. Tanta delusione per il Gladiator, ma i tre punti e il terzo posto è della squadra di Masecchia, lontana tre lunghezze dal Giugliano. Se l’Afragolese si gode il podio e il sogno di reinserirsi nella lotta addirittura al primato, il Gladiator è scivolato al quinto posto, dovendo anche ringraziare la Virtus Volla che è andata a dettare legge in casa in casa dell’Afro Napoli impedendo ai multietnici di irrompere tra le prime cinque. Al quarto posto c’è il Casoria che, piegando di misura la Flegrea con un gol di Siciliano, gara non facile perché i gialloazzurri hanno bisogno di punti salvezza, hanno riscattato la sconfitta contro il Giugliano confermandosi tra le candidate più autorevoli per gli spareggi promozione. L’Albanova ha servito la manita alla Puteolana, una vittoria mai in discussione per i casalesi che, grazie alle doppiette di Lepre e Cifani più il timbro di Signorelli (quest’ultimi arrivati nel mercato di dicembre), ha risposto alla grande alle perplessità generate dagli ultimi risultati. Il San Giorgio è stato beffato in casa dal Mondragone, gli uomini di Ignudi pregustavano il sapore della vittoria, in virtù del vantaggio di Muro ad inizio ripresa, quando Pagliuca ha realizzato un gol maradoniano da centrocampo gelando il pubblico del “Paudice”. Nel derby isolano, il Real Forio si è aggiudicato l’intera posta in casa dei cugini del Barano, mentre tra le “disperate” Virtus Ottaviano e Aversa Normanna ha prevalso la paura di perdere l’onore e non ci si è fatti male come conferma lo 0-0 finale.

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

108total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento