Milan Napoli 0-0: azzurri sottotono

Hits: 69

servizio di Vincenzo Capretto ©riproduzione riservata

Un opaco Napoli non va oltre lo zero a zero contro un buon Milan e si porta, almeno per una notte, a -8 dalla Juve ed a + 8 dall’Inter.

Ancelotti ripropone l’albero di Natale con Mertens, Insigne e Milik tutti insieme in campo. Il centrocampo resta orfano ancora di Allan e Hamsik.

La partita fin dalle prime battute resta equilibrata e avara di emozioni, anzi in certi momenti si rischia anche lo sbadiglio. Il Milan fa il suo buon compitino difendendo con attenzione e provando a ripartire mentre il Napoli sembra apatico e svogliato e pericolosamente balbettante in retroguardia. L’unica nota di rilievo della prima frazione è un tiro al volo di Callejon ben respinto da Donnarumma.

La seconda parte di gara non porta goal ma almeno riscalda i freddolosi tifosi accorsi al Meazza. Il Milan entra in campo più deciso e con più voglia stazionando frequentemente nella trequarti azzurra. Gli azzurri ci provano con più intensità e convinzione ma sistematicamente al momento della finalizzazione arriva sempre lo stesso risultato, palla tra le braccia di Donnarumma. Quasi irriverenti certi tiri.  I rossoneri a quindici dalla fine sfiorano la rete con Musacchio ma un grande Ospina si oppone. Le due squadre ci provano fino alla fine ma senza creare grosse palle goal. La più pericolosa azzurra è un tiro di Zielinski fuori di poco ed un contropiede quattro contro due ma ancora una volta non sfruttato con un ennesimo tiro sbilenco del centrocampista polacco tra le braccia dell’estremo difensore rossonero.

Nel finale espulsione inventata di Doveri per Ruiz, che sarà costretto a saltare Napoli Sampdoria, per un fallo di mano inventato. Doveri si supera due minuti dopo quando riesce anche ad espellere Ancelotti. Da sempre spirito di protagonismo. 

Ansa

L’errore su Fabian dovrebbe far riflettere un pò tutti per rivedere il protocollo VAR, sembra assurdo che lo stesso non possa intervenire in un caso del genere penalizzando la squadra non solo nella partita in corso ma anche nella successiva vista la squalifica dello stesso giocatore espulso ingiustamente.

Pareggio giusto ma un Napoli davvero opaco. Azzurri poco incisivi per quasi tutta la partita, leggermente meglio nella ripresa. Poca intensità e cattiveria in quasi tutte le giocate con giocatori ben al di sotto della sufficienza. Manovra spesso prevedibile e poco ficcante. Peccato perché nonostante un buon Milan gli azzurri sono decisamente superiori e sarebbe bastato appena un po’ di intraprendenza per portare a casa i tre punti. Ancelotti dice che non vuole che il Campionato si chiuda prima ma certamente con una prestazione così scialba si rischia decisamente il contrario.

Bene Koulibaly, Ospina. Ottimo Malcuit, ormai padrone indiscusso della fascia destra. Per il resto tutti sotto la sufficienza.

Martedì servirà un altro Napoli per battere questo Milan e soprattutto servirà un altro spirito per accedere alle semifinali di Coppa Italia

About Vincenzo Capretto 155 Articoli
Appassionato sin dall'infanzia di calcio ed in particolar modo del Napoli. Laureato in scienze organizzative e gestionali si occupa per FootballWeb dal dicembre 2016 prevalentemente del Napoli e dell'ambiente azzurro.

Commenta per primo

Lascia un commento