Lollo Caffè Napoli…mai così bella!

In attesa di conoscere la decisione del Giudice Sportivo, in merito alla gara giocata la scorsa settimana sul campo di Catania, e sospesa ad una manciata di minuti dal termine, per impraticabilità del parquet, il Lollo Caffè torna in campo per sfidare il Maritime Augusta, vera e propria rivelazione di questo Campionato, distante solo due lunghezze al terzo posto in classifica.

Al PalaCercola gli uomini di Mister Marìn affrontano la squadra dell’ex allenatore azzurro Tiago Polido, ma devono fare a meno di Capitan Massimo De Luca e Felipe Mancha per squalifica, di Salas, ancora in Paraguay per motivi familiari, e di Fernando Wilhelm, ancora infortunato.

Possono però finalmente contare su due dei tre nuovi acquisti, con Dimas che torna a Napoli dopo la parentesi di qualche anno fa, e con Jesulito che ritrova Mister Marìn; qualche rotazione in più dunque, a disposizione, nonostante le numerose defezioni.

Ne viene fuori una partita scoppiettante, spettacolare, e giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, con Napoli ormai sempre più consapevole delle proprie forze e del proprio valore, in crescita e formata da professionisti seri, in grado di sopperire alle assenze, ad ulteriore testimonianza che, a pieno organico, quello partenopeo è un rooster certamente vincente.

Nonostante una sola settimana di allenamento all’attivo, Dimas è subito nel quintetto base di partenza, mossa che ai più poteva sembrava azzardata, ma che, invece, si rivelerà a fine incontro davvero azzeccata e devastante; Napoli gestisce fin dai primi minuti la gara, mantenendo un buon ritmo, ed evitando cali quei tensione o quei black-out, che in alcune situazioni, in passato, hanno fatto sfumare punti preziosi.

Pronti via e Jelovcic impiega appena 25 secondi per realizzare la prima rete della giornata, sorprendendo sul palo lungo, l’estremo ospite difensore Bartilotti; ancora una manciata di minuti, ed lo stesso Jelovcic si procura il goal del raddoppio, con una percussione conclusa con un tiro che, deviato da Nora, finisce in rete.

2 a 0 Napoli, e non siamo nemmeno al 10 minuto! I partenopei abbassano però il ritmo ed il baricentro, e così l’Augusta prova a mettere un po’ di pressione ai padroni di casa; Molitierno in più di un’occasione è davvero insuperabile, negando la gioia del goal alla formazione ospite. Dimas inizia a “scaldare” le polveri, ma è Simi che accorcia le distanze: 2 ad 1.

Neanche il tempo di rimettere la palla al centro, che il Lollo reagisce, andando a realizzare, proprio con Dimas la rete del 3 ad 1; il Maritime gioca più sui nervi che sulla tecnica, e da un presunto fallo di Simi su Jesulito, nasce l’azione che porta al secondo goal degli ospiti; per l’arbitro è tutto regolare, e sul prosieguo dell’azione, il Maritime accorcia le distanze.

Si va così al riposo con Napoli in vantaggio per 3 a 2, e con un secondo tempo tutto da giocare, che si preannuncia davvero interessante.

Come ipotizzato la ripresa è molto più combattuta, con gli ospiti che cercano di partire subito forte, approfittando di un paio di disimpegni errati della difesa azzurra. Fortunatamente non ci sono “conseguenze”, ed una volta scampato il pericolo, Napoli riprende il suo dominio territoriale.

Cesaroni realizza, dopo uno straordinario assist di Jesulito, la rete del 4 a 2, prima di lasciare “le luci del palcoscenico” ancora a Dimas che, dopo aver saltato di netto un paio di avversari, offre a Rubio la palla per il 5 a 2: “scavino” sotto al pallone, e goal da cineteca che manda in delirio i numerosi tifosi presenti.

Tiago Polido tenta allora il tutto per tutto, inserendo il portiere di movimento (Follador) per cercare di dimezzare lo svantaggio; ma la mossa della “disperazione” non da i frutti sperati, anzi. Ancora Dimas, dalla distanza, realizza la rete del definitivo 6 a 2, approfittando della porta sguarnita.

Un Napoli davvero “stellare” quello visto in campo, che riprende a scalare la classifica, andando ad occupare attualmente il quarto posto, ed in attesa di sviluppi in ambito “giudiziario”.

Finita la pausa Nazionale, ad inizio febbraio si tornerà in campo, per affrontare un’altra gara decisiva per il prosieguo del campionato,  contro Pesaro, ma con tutto l’organico al completo…finalmente!

Tanta la gioia a fine gara per David Marìn che ha definito i suoi “eroi”: “Siamo stati di nuovo bravissimi nonostante le assenze. Faccio i complimenti alla squadra e in particolare ai nuovi acquisti che hanno avuto un ottimo impatto e sono stati determinanti“.

Emozione allo stato puro per il neo-acquisto Dimas, che ha esordito con un’importante doppietta: “Ero molto teso ed emozionato ma per fortuna sono entrato bene in gara e sono veramente molto felice per i due gol e la vittoria“.

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

127total visits,2visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento