Dike Napoli…quattro su quattro!

Hits: 26

Quattro su quattro! Come nel girone di andata, la Dike Napoli centra la quarta vittoria consecutiva, archiviando l’ostico derby di Battipaglia, ed imponendosi sulle padrone di casa, con il punteggio di 56 a 67.

MVP della gara, ed autentica mattatrice della serata, una super Laura “Chicca” Macchi, vero e proprio monumento nazionale, della pallacanestro femminile, ed autrice di 24 punti a referto.

La Saces Mapei Sorbino recupera finalmente “PepoGonzalez, ma deve rinunciare alle stelle americane Harrison (influenzata), e Courtney Williams (ancora indisponibile.

Poche rotazioni dunque, a disposizione di Coach Molino, che ha raggiunto, proprio domenica, il traguardo (storico) delle 500 panchine in Serie A. E’ ancora una volta dalla panchina, che Napoli riesce a trovare forze fresche; ottimo l’inizio delle partenopee, che dopo soli 3 minuti è già avanti 2 a 9, con Diene sugli scudi. Ress porta la Saces Mapei Sorbino ancora avanti, sul 4 a 15, ma la Del Pero cerca di riportare sotto le sue compagne, realizzando una tripla.

E’ da questo momento in poi, che inizia il suo show personale Chicca Macchi, che il suo talento e la sua classe, realizza in un battito di ciglia 7 punti consecutivi, chiudendo il primo quarto sull’ 11 a 23.

L’inizio del secondo quarto è più complicato del previsto per Napoli, che cala vistosamente come percentuali realizzative, riuscendo a sbloccarsi solo al 14esimo minuto, grazie ad un tiro libero della Williams, che fissa il punteggio sul 19 a 24, e risponde ad una incontenibile El Habbab, l’unica tra le padrone di casa, in grado di creare non pochi problemi alla retroguardia ospite.

La difesa napoletana inizia a stringere le maglie, recupera più palloni, ed appare più ordinata, così Capitan Pastore concretizza un nuovo allungo, insaccando il canestro del 20 a 29. Ancora la Del Pero va a realizzare dalla distanza, ma la Dike si compatta e riscappa via con la Tagliamento (una ex) e ancora la Macchi, per il 23 a 38 che manda le squadre al riposo negli spogliatoi.

Si ritorna sul parquet del PalaZauli dopo l’intervallo lungo, con il massimo vantaggio esterno dunque; Battipaglia sembra più decisa, e Handy prima, e Cremona poi, cercano di riportarsi sotto, fissando il punteggio sul 30 a 40.

Coach Molino si vede costretto a chiamare il time out, per riordinare le idee, ed i fatti sembrano dargli ragione: le sue ragazze alzano improvvisamente il ritmo, adesso entrambe le squadre giocano a viso aperto, e senza praticamente alcun tatticismo; il divario, in termini numerici, resta così invariato a pochi minuti dal termine, ma è sul 35 a 46 che Pastore e Ress sono bravissime a piazzare l’allungo deciso, realizzando un parziale di 0 a 10, raggiungendo il massimo vantaggio (35 a 50). Trimboli ha però il merito di crederci prima che finisca il tempo, e realizza dalla distanza una “bomba” che tiene in vita la Treofan Givova Battipaglia.

Il terzo quarto si chiude così sul 38 a 50.

L’ultimo quarto è ancora più avvincente: Battipaglia parte fortissima, giocandosi il tutto per tutto, e riesce a ridurre le distanze fino al 43 a 50. Un gioco da tre punti della Macchi, riporta a distanza di sicurezza Napoli, sul 43 a 55, ma le padrone di casa non mollano con Simon che sotto canestro inizia a dettar legge, riaprendo la partita e riportando il punteggio sul 50 a 55.

Willims riporta Napoli sul 50 a 59, ma un’instancabile Del Pero, realizza la bomba che riapre i giochi a meno di due minuti dalla fine.

E’ però il duo WilliamsMacchi a mettere la parola fine, definitivamente, alla partita; con due canestri a testa, permettono alla Saces Mapei Sorbino di inanellare il quarto successo consecutivo, e continuare la scalata ai piani alti della classifica, riguadagnando la quarta piazza della Sorbino Cup.

Finisce così 56 a 67, e domenica di fronte, ci sarà la capolista Venezia!

Commenta per primo

Lascia un commento