Dike Napoli…davvero un belvedere!

Anno nuovo…campo nuovo: inizia con una novità il 2019 della Saces Mapei Sorbino, costretta a “trasferirsi” per un paio di mesi a Cercola, a causa della chiusura del PalaVesuvio, per i lavori di ammodernamento in vista delle Universiadi del prossimo luglio.

Tutt’altro che semplice la “gestazione”, ma grazie alla fattiva collaborazione di tutte le parti interessate, dal Commissario straordinario delle Universiadi, l’Ingegnere Gianluca Basile, al Sindaco di Cercola, l’Avvocato Vincenzo Fiengo, passando attraverso la F.I.P. (Federazione Italiana Pallacanestro) ed il Comitato Regionale, la Dike non è stata penalizzata, ed è riuscita a proseguire la sua attività agonistica.

Reduci dalla vittoriosa trasferta contro San Martino di Lupari, Capitan Pastore e compagne erano intenzionate a proseguire la striscia vincente; di fronte, l’ultima della classe, la neo-promossa Use Scotti Empoli, in leggera ripresa dopo un girone d’andata abbastanza sottotono.

Napoli deve fare a meno della contemporanea assenza di Pepo Gonzalez (ancora infortunata) e di Courtney Williams, e l’inizio di gara è tutt’altro che facile; complice una percentuale al tiro altissima delle ospiti (in grado di realizzare 4 “bombe” da 3 punti, consecutive), le padrone di casa dopo pochi minuti, si ritrovano già sotto, e costrette a rincorrere sul 7 a 16.

Ancora una tripla di Madonna porta ulteriormente avanti Empoli, che allunga sul 12 a 21; Macchi e Pastore iniziano a carburare, caricandosi sulle spalle le compagne, ed iniziando a macinare gioco e canestri; e così nel giro di una manciata di minuti, ripristinano gli equilibri, chiudendo il primo quarto riportandosi sul 21 a 23.

Nel secondo quarto le percentuali realizzative scendono vistosamente, e la Dike ne approfitta con Marzia Tagliamento sugli scudi, in grado di mettere a segno 7 punti consecutivi, e portando per la prima volta avanti Napoli, sul 28 a 26. Pastore e Harrison la fanno da padrone, le partenopee difendono bene, ed attaccano con ordine: a metà quarto il punteggio è di 33 a 26. Forze fresche danno nuove energie al quintetto in campo, e così gli innesti di Diene e Mancinelli, con Tagliamento e Harrison, spingono Napoli all’intervallo, in vantaggio per 45 a 35.

Si rientra sul parquet con la Saces in totale controllo del gioco e del punteggio; la gara offre poco, il divario è fin troppo evidente; la sola Brunelli non basta, anche se prova a riavvicinare le proprie compagne sul 48 a 41; ma ancora la Tagliamento, e l’inossidabile Macchi, conducono un break di 8 a 0, riportando lo score sul massimo vantaggio, prima sul 56 a 41 e poi sul 66 a 46, chiudendo anche la terza frazione di gioco, e di fatto, l’incontro.

Nell’ultimo quarto Mancinelli conferma la sua buona vena realizzativa, Pastore dispensa assist come se non ci fosse un domani, e Tagliamento concretizza il suo massimo stagionale, chiudendo con 26 punti a tabellino (MVP della gara). In doppia cifra anche Harrison (19), Pastore (14) e Macchi (12).

Finisce 87 a 65, in attesa del prossimo derby contro Battipaglia.

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

361total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento