Girone A di Eccellenza – Pari tra Casoria e Frattese, estasi Giugliano al fotofinish, ci crede anche l’Afragolese

Hits: 34

Servizio di Maurizio Longhi @riproduzione riservata

È un campionato pazzo, proprio per questo sempre più appassionante. Quando il Giugliano aveva impattato in casa della Frattese, i sei punti che separavano le due squadre sembravano addirittura aumentati in favore dei nerostellati. Chi immaginava che proprio i dominatori del girone la settimana successiva crollassero in casa della Flegrea e, con la vittoria del Giugliano, quei sei punti sono diventati tre. Nell’ultimo turno, la Frattese era passata due volte in vantaggio nella delicatissima trasferta sul campo del Casoria, ma a cinque minuti dalla fine, il rigore di Gioielli ha regalato il pari agli uomini di Amorosetti, mentre tra Giugliano e Afro Napoli, nel recupero Caso Naturale trovava la rete del delirio per i gialloblu. Fino all’85’, la Frattese aveva cinque punti di vantaggio sul Giugliano, poi la forbice si è ridotta sensibilmente perché ora il margine è risicatissimo. La volata alla leadership è diventata più emozionante che mai, il Giugliano è pronto ad andare all’assalto della Frattese la quale, dopo aver marcato il passo, deve necessariamente ritornare quel rullo compressore di un mese fa per difendere il primato. Ma per la promozione diretta c’è anche l’Afragolese che, battendo la Virtus Volla con il fattore M (doppietta di Maggio e firma di Mansour), ha incamerato la quinta vittoria consecutiva e, da quando era a undici punti dalla prima, ora la vetta è a “soli” quattro punti. Una ascesa imperiosa dei rossoblu con Masecchia in panchina, la squadra ha trovato quella continuità che non era mai riuscita ad avere. Sorride anche il Gladiator che, con il blitz al “Calise” di Forio d’Ischia, ha centrato il terzo successo consecutivo, stavolta non è servito il solito Di Paola, bensì l’altro esterno offensivo, quello di sinistra, il riferimento è a Scielzo arrivato a Santa Maria Capua Vetere a dicembre dopo aver giocato la prima parte in serie D con la maglia del Nola. Decisiva anche la rete di un difensore roccioso e affidabile come Ioio. Per il quinto posto, sembra un duello all’ultimo spasimo tra Casoria e Afro Napoli, che tra l’altro hanno reso la vita durissima alle prime due della classe, ma non va sottovalutato il ritorno dell’Albanova, che ha annichilito con ben sei gol l’Aversa Normanna. Il San Giorgio si conferma una squadra temibilissima in casa ma fragile in trasferta. I vesuviani sono usciti a mani vuote in casa della Puteolana che conquista tre punti importantissimi in chiave salvezza, così come ha fatto la Flegrea nello scontro diretto contro il Barano. Addirittura una manita degli uomini di Califano contro gli aquilotti isolani, mentre il Mondragone ha battuto di misura la Virtus Ottaviano conquistando un successo importante per allontanare la zona play out.

Autore dell'articolo: Maurizio Longhi

Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di www.footballweb.it

Lascia un commento