San Sebastiano-Atletico Sorrento, una sfida di vertice al “Borsellino”

Hits: 70

Servizio di Maurizio Longhi @riproduzione riservata

Sarà una sfida di vertice quella che si giocherà al “Borsellino” di Volla tra San Sebastiano e Atletico Sorrento. Due squadre che rappresentano anche due territori bellissimi, da un lato la splendida area vesuviana e dall’altro l’incantevole costiera. Entrambe le squadre sognano l’approdo in Promozione: l’Atletico Sorrento ha un motivo in più, quello di accreditarsi come una realtà importante nonostante la presenza del Sorrento 1945 che milita in serie D dopo aver vinto lo scorso anno il campionato di Eccellenza. La squadra di mister Barba è all’inseguimento della capolista San Sebastiano, che nell’ultimo turno si è aggiudicata il big match in casa del Sant’Agnello Promotion volando a più tre proprio sui costieri godendosi la vetta in beata solitudine. L’Atletico Sorrento ha un ritardo di sei punti dalla leadership ma con una partita in meno, la gara del “Borsellino” potrebbe rappresentare, potenzialmente, addirittura quella dell’aggancio.

In caso contrario, con una vittoria degli uomini di Perna, il campionato non potrebbe dirsi concluso perché ci sarebbero ancora tante partite da giocare, ma l’attuale capolista metterebbe una prima ipoteca sulla vittoria finale. Ci sono tanti ingredienti che stuzzicano l’appetito in vista della partita di domani, chissà quanto inciderà il fattore campo, sicuramente l’Atletico Sorrento dovrà armarsi di coraggio e autorevolezza per provare il blitz. La compagine rossonera è reduce dalla vittoria schiacciante conquistata al “Campo Italia” contro il Santa Maria Assunta, come al solito Gallifuoco si è erto a protagonista con una doppietta issandosi sul gradino più alto della classifica cannonieri con i suoi venti gol.

Si può dire che sarà una partita di un’altra categoria quella tra due squadre che hanno come obiettivo il salto in Promozione e che si daranno battaglia per prevalere l’una sull’altra. Si parla troppo poco del campionato di Prima Categoria, eppure ci sono realtà veramente interessanti, il San Sebastiano vuole emergere e far parlare di sé non solo per il panorama mozzafiato che offre e per i luoghi presi d’assalto dai giovani per vivere ore di svago, ma anche per i risultati calcistici. L’Atletico Sorrento, dal canto suo, vivendo giocoforza all’ombra della squadra che lo scorso anno ha vinto il campionato di Eccellenza approdando nel dilettantismo nazionale, non si rassegna al ruolo di comprimario e vuole continuare quest’ascesa con un progetto serio e ambizioso. Nessun dualismo, nessuna competizione, solo tanta voglia di far capire che a Sorrento si può fare calcio anche con pochi mezzi e poche risorse quando c’è una passione immensa.  

About Maurizio Longhi 585 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di www.footballweb.it

Commenta per primo

Lascia un commento