Chiedi chi era Gheorghe Hagi, il Maradona dei Carpazi

Hits: 775

Hagi (a destra) e Mateuţ, quando giocava con il Brescia. Trenta partite e ben nove reti nell’anno della promozione in massima serie (foto di libertatea.ro)

Continua il nostro viaggio alla ricerca dei piu’ grandi calciatori di tutti i tempi. Ancora una volta ci spostiamo, virtualmente ma non troppo, in Romania. Considerato uno tra i migliori venticinque del ventesimo secolo, secondo la rivista World Soccer.  Gheorghe Hagi si e’ conquistato, sul campo, l’appellativo ‘Maradona dei Carpazi’. Il numero dieci rumeno con il ‘Pide de oro’ non aveva in comune solo il piede sinistro ma  qualita’ indiscusse come una classe cristallina ed una grande visione di gioco che gli permetteva di regalare numerosissimi quanto preziosi assist.  Gică, cosi viene chiamato nell’ex Dacia, da calciatore, aveva un carattere fumantino. Leader in campo e fuori, non sempre andava d’accordo con i suoi compagni e soprattutto con gli allenatori. In Italia ha giocato nel Brescia per due stagioni. A chiamarlo nel Belpaese uno dei suoi maggiori estimatori ovvero Mircea Lucescu suo connazionale. Moltissimi i riconoscimenti e non solo nella sua terra d’origine. Hagi, nel duemilaquattro, tre anni dopo aver appeso le scarpe al chiodo, fu inserito nella Fifa 100, una lista che comprendeva i centoventicinque più grandi giocatori viventi. Una lista d’eccezione redatta dalla Federazione Internazionale del Calcio in collaborazione con Pele’. Oggi Gică e’ un apprezzato allenatore. Dopo aver guidato la nazionale dei ‘galbenor’, Galatasaray, Poli Timisoara e Steaua Bucarest, a Costanza nel duemilaotto mette su’ una scuola calcio per giovani promesse: Academia Hagi. Da una sua idea, l’anno dopo nasce  la societa’ sportiva Fotbal Club Viitorul Constanța. In pochi anni dalla terza serie giunge nel massimo campionato rumeno. Tra i giovani che si mettono in luce troviamo Ianis Hagi, figlio di Gică, attualmente alla Fiorentina. Gheorghe Hagi nella sua lunga carriera di calciatore ha vestito le maglie del Farul Costanza, Sportul Studentesc e Steaua Bucarest, tre compagini rumene. Con i rosi albastri inizia a farsi conoscere a livello europeo. In quattro stagioni disputa circa cento gare e segna per ben settantasei volte. Il grande calcio conosce Hagi attraverso le merengues. Due stagioni con il Real Madrid, poi in Italia con il Brescia, ancora Spagna ma questa volta con i rivali storici del Real ovvero il Barcellona,poi il Galatasaray sino al termine della carriera. Gică ha vinto il premio  ‘il calciatore rumeno dell’anno’ per sei volte, e recentemente è stato nominato il calciatore romeno del secolo. Chiedi chi era Gheorge Hagi o se vuoi dedicaci pochi minuti e lo saprai.

 

About Michele Pisani 2204 Articoli
Giornalista sportivo, iscritto all'albo dopo una lunghissima gavetta.

Commenta per primo

Lascia un commento