Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

FLASH NEWS

Salernitana, cantiere aperto !

Con il mercato aperto fino al 31 agosto, si sa che le squadre sono cantieri aperti, con gente che va e che viene. Per la Salernitana ormai questa è una consuetudine, tanto che è partita per Roccaporena senza i portieri cui si affiderà per la stagione prossima. Con Pelagotti che aspetta un cenno da una settimana, con il flirt con Seculin fermo a non si sa cosa, ed si aggiugono nomi alla lista dei papabili pipelet granata. Gli ultimi due che sembrano essere realmente i papabili sono il classe 95 rumeno Valentin Cojocaru. Con un passato alla gloriosa Steaua Bucarest, ed un presente al Crotone, con un intermezzo da gennaio a giugno al Frosinone. A lui si deve aggiungere quello di Boris Radunovic… che potrebbe giungere in granata con la regia della Lazio. L’estremo difensore classe 1996 è di proprietà dell’Atalanta, con cui ha un contratto ancora di due anni, ed è finito nel mirino del club biancoceleste, voglioso di potenziare la propria batteria di portieri per il futuro, visto che fisicamente Marchetti desta più di una perplessità e Strakosha dovrà confermare quanto di buono fatto nella scorsa annata. Il sodalizio del presidente Lotito ha infatti chiesto informazioni a Mario Giuffredi, suo agente, circa la possibilità di trasferimento del suo assistito per poterlo parcheggiare un anno a Salerno e poi garantirgli il posto da titolare a Roma. Alta, al momento, la richiesta: per lasciare l’attuale contratto a Bergamo il portiere dell’U21 serba vorrebbe almeno un quadriennale con cifre elevatissime (circa 500mila Euro a stagione) per il salary cap imposto in Campania. Dalle parti di Formello potrebbero spaventarsi. Oppure no.
Adamonis è un ’97 di grossa qualità ma è anche fresco di uscia dalla Primavera e senza esperienza. Particolare che fa riflettere non poco lo staff tecnico granata, mentre Lotito e Tare spedirebbero volentieri il lituano a Salerno. Il 22 luglio la Lazio terminerà il proprio ritiro ad Auronzo e proprio per quella data si potrebbero avere notizie più precise circa il passaggio di Adamonis alla Salernitana, da più fonti vicinissime alla proprietà dato comunque per (quasi) certo. Di contro, Radunovic ha già alle spalle una stagione da titolare nell’Avellino, dove ha fatto benissimo con Novellino in panchina (31 gare, 35 reti subite e 10 clean sheet).
Il contatto tra Giuffredi e la Lazio c’è stato, con tanto di esplicita volontà di prestare Radunovic, qualora si concretizzasse l’affare, per una stagione alla Salernitana. Ipotesi accettata di buon grado, se servirà per far spalancare le porte della Lazio nel 2018/19. L’operazione appare complicata, perchè i conti vanno fatti pure con l’oste Atalanta, ma non del tutto impossibile. Intanto mentre si cerca il portiere, Matteo Ricci è il quarto acquisto della nuova Salernitana. Il talento scuola Roma arriverà domani a Roccaporena e sarà subito a disposizione di Alberto Bollini. Il tecnico di Poggio Rusco ha fortemente voluto il centrocampista ex Perugia, la trattativa condotta da Fabiani è andata a buon fine grazie alla mediazione del procuratore del calciatore, Giovanni Bia: “Ma non vi nego che le operazioni sono state alquanto complicante – confessa l’agente ai microfoni di Radio Bussola 24 – Non è mai facile condurre una trattativa tra la Roma e Claudio Lotito che è anche il presidente della Lazio, ma i problemi sono stati risolti e l’operazione è andata in porto ieri con la firma. Ricci aveva avuto altre offerte allettanti in Serie A, posso citare Crotone, Chievo e Spal, ma il ragazzo ha preferito essere protagonista in B con la Salernitana piuttosto che comprimario in massima serie. Proprio oggi sta rientrando dal ritiro della Roma, sarà nella Capitale per salutare la famiglia e poi si presenterà a Roccaporena”. Ma quali sono le caratteristiche di Ricci? “E’ un giocatore molto tecnico, un centrocampista moderno che interpreta bene le due fasi. Negli Allievi della Roma lo chiamavano il professore. Ha anche doti realizzative, come ricorderanno i tifosi della Salernitana”, risponde Bia riferendosi alla marcatura del nuovo giocatore di Bollini nell’ultimo campionato proprio contro i granata. L’operazione Ricci sarà comunque storica: per la prima volta la Salernitana di Lotito ha aperto un canale con la Roma. “E spero che questo canale possa rimanere aperto, perché nel calcio di oggi non ha più senso parlare di rivalità nel mercato. Fa piacere essere i primi ad aver effettuato questa trattativa, la Salernitana ha un pubblico e una storia importante e il derby di Roma non deve avere nulla a che fare”. E allora possibile che Bia e la Salernitana possano intavolare altre discussioni in questa finestra di mercato? “Chissà. C’è Trovato che piace a Fabiani, ma il ragazzo vuole fare il titolare in una categoria inferiore. Per ora tutto è in standby, ma io credo che Trovato possa giocarsi le proprie chance anche in Serie B dove se non sarà titolare potrà essere comunque la prima alternativa”. Nunzio Di Roberto resta un’idea forte in chiave Salernitana. Claudio Lotito ne ha parlato con Raffaele Vrenna nell’incontro di qualche giorno, fa dove si parlò di Cojocaru, Barberis, Esposito, ed altri giovani pitagorici interessanti per i granata. Il diggì dei calabresi ha dato il proprio placet alla Salernitana per trattare direttamente col calciatore, così Mario Giuffredi si è immediatamente attivato per provare a rescindere il contratto in essere con i calabresi. Di Roberto ha infatti un vincolo fino al 2018, che come detto potrebbe essere risolto nelle prossime ore. Evoluzioni in corso. L’ex Cesena ha chiesto a Fabiani (tramite il suo agente, in un confronto di cui s’è già parlato e nel quale sarebbero piombati fuori anche i nomi di Leonardo Gatto, Baldini e Belloni) almeno un contratto biennale, la sensazione è che può essere trovata la quadra in tempi brevi, mettendo così a disposizione del tecnico Bollini una nuova pedina per il reparto avanzato.

471total visits,1visits today

About Raffaele Cioffi 823 Articoli
Collabora con il sito www.footbalweb.it, segue la Salernitana

Commenta per primo

Lascia un commento