Flash News
16 agosto 2018

Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

Campionato regionale, categoria Allievi: la Dinamo Keller in trionfo allo stadio “Vallefuoco”.

Si è disputata, presso lo stadio Comunale “Vallefuoco” di Mugnano, la finale regionale della categoria “Allievi”, che ha visto contrapposte le compagini della Dinamo Keller, e della Promotion Soccer.

Al derby tutto napoletano, era la Dinamo Keller ad arrivare “rimaneggiata”; priva per squalifica, del terzino sinistro Ruocco, la squadra di Mister Ferretti (anch’egli squalificato) doveva rinunciare anche agli infortunati Ciccarelli e de Vito.

La posta in palio era altissima, e la partita e lo spettacolo, inevitabilmente ne hanno risentito; di fronte ad una splendida cornice di pubblico, le formazioni in campo non hanno espresso di certo il loro miglior calcio, giocando in maniera nervosa, e poca fluida.

Pronti via, e dopo nemmeno 5 minuti ed un avvio con “il freno a mano tirato”, è la Promotion Soccer ad avere la prima ghiotta occasione da goal; Mennella calcia al volo dai 25 metri, facendo rimbalzare la palla pochi metri prima dell’estremo difensore avversario che, colto di sorpresa, smanaccia la palla sulla traversa, salvando i suoi.

Le due squadre sono visibilmente contratte, ma la replica della Dinamo Keller, non tarda ad arrivare.

Ed è letale!

Non è ancora scoccato il 10 minuto del primo tempo, quando Mungiguerra, sfrutta un rimpallo fortunato, per presentarsi tutto solo di fronte al portiere avversario: rasoterra preciso, e punteggio che si sblocca sull’1 a 0.

La Dinamo Keller prova così a sfruttare il fattore psicologico, adesso a lei favorevole; inizia un discreto giro palla, cercando di far salire il proprio baricentro del gioco. Il pressing alto da subito i suoi frutti, e nemmeno cinque minuti dopo il vantaggio, De Girolamo ha a disposizione il match point: slalom sulla sinistra, due avversari lasciati sul posto, e tiro di destro appena entrato in area; il portiere Fortunato sembra irrimediabilmente battuto, ma la conclusione si stampa sul palo!

Potrebbe e dovrebbe essere il preludio di una gara bella e spettacolare, ma i minuti invece, passano senza che ci siano più grosse emozioni; le difese sembrano avere la meglio sugli attacchi, il gioco risente della enorme “quantità” che le due formazioni fanno a centrocampo, e così le emozioni e le azioni da goal latitano.

Bisogna così attendere praticamente la fine del primo tempo, quando ad una manciata di minuti dall’intervallo, Blando batte una punizione dai 25 metri, con una parabola precisa e potente, che trova la pronta risposta di Bruno, che devia la palla in corner.

La ripresa si apre presentando nuovamente lo stesso copione con cui si era chiuso il primo tempo: è ancora Blando, stavolta al termine di un’elaborata azione di gioco, a concludere dai 20 metri; stavolta centralmente, e consentendo al portiere avversario, la presa in due tempi.

Qualche minuto dopo, l’episodio che avrebbe potuto cambiare completamente la partita; Di Meglio falcia in corsa un avversario lanciato a rete, secondo giallo, ed espulsione.

Con la Dinamo Keller in inferiorità numerica, la Promotion Soccer non riesce comunque ad impensierire la retroguardia avversaria, che ha il merito di abbassare il baricentro, e di difendersi con ordine; il non aver subito reti nelle precedenti gare, non è un caso.

I ragazzi di Mister Ferretti, seguendo le direttive del Mister in seconda Accurso, modificano il loro assetto in campo, lasciando il solo Vitale (Mario) a tenere alta la squadra; sarà una vera e propria spina nel fianco della retroguardia avversaria.

I ragazzi di Mister Buommino non riesco mai a rendersi pericolosi, anzi, è proprio Vitale (Mario), a metà della ripresa, a calciare centralmente dal limite dell’area, ma la sua conclusione è bloccata a terra.

Ma l’appuntamento con la “storia” è rimandato solo di una manciata di minuti: è da poco passata la mezz’ora, quando l’esterno d’attacco riceve in profondità sulla sinistra, eludendo il fuorigioco avversario e depositando la palla in rete, dopo aver saltato il portiere Fortunato, uscito al limite dell’area di rigore, nel disperato tentativo di fermarlo.

Ormai tutto è pronto per i festeggiamenti finali; gli ultimi minuti, ed il recupero concesso, non fanno registrare alcuna occasione da goal.

Ormai è tempo di festeggiare e di ricevere dalle mani dello storico portiere del Napoli Raffaele Di Fusco, la Coppa di Campioni Regionali!

Quella della Dinamo Keller, è stata la vittoria del gruppo, è stata la vittoria anche, e soprattutto, di tutti coloro i quali si sono seduti in panchina ed hanno giocato di meno, ma si sono fatti trovare sempre pronti, quando chiamati in causa dal Mister.

E’ stata la vittoria di quei giovani calciatori, come Mungiguerra, un classe 2002(sottoetà), e come Melisi, entrambi giocatori nella categoria “Mini Allievi”; è stata la vittoria di Castagnola e Finizio, classe 2001, che hanno garantito una solidità difensiva alla propria squadra, che è oramai alla base del calcio moderno.

E’ stata la vittoria di un gruppo all’interno del quale, anche dalla panchina, non hanno mai fatto mancare il proprio incoraggiamento ai propri compagni, pur avendo avuto poco, in alcuni casi pochissimo, spazio.

E’ stata la vittoria, meritata, di una società, la Dinamo Keller, che nel giro di pochi anni, sta cercando di portare avanti una programmazione qualitativamente valida, senza la quale, traguardi come questo, non sarebbero possibili.

Ed ora…IN BOCCA AL LUPO per le fasi Nazionali.

 

 

1219total visits,3visits today

Lasciate un vostro commento

Commenta per primo

Lascia un commento