Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

Europa sì, preliminari no

Servizio di Luca Alvieri @riproduzione riservata


Il destino del Milan, purtroppo, all’ultima giornata, è ancora tutto da definire. Un piccolo tassello, però, è già stato inserito, ovvero quello dell’approdo alla prossima Europa League. Il pareggio di Bergamo tra Milan e Atalanta, ha infatti sancito la certezza matematica per i rossoneri a partecipare alla coppa, senza però ancora sapere se attraverso i preliminari o meno.

Il sesto posto è infatti ancora da definire, anche se fino al minuto 90, prima del pareggio di Masiello, ad averlo conquistato era appunto il Milan. Il colpo di testa del difensore bergamasco rimanda però tutto alla sfida di San Siro contro la Fiorentina, che coincide in contemporanea anche con le sorti della squadra di Gasperini, ancora non certa di un posto in Europa. Una vittoria del Milan, a questo punto, metterebbe tutti d’accordo: sesto posto per i rossoneri e settimo per l’Atalanta, la quale andrebbe però a fare ben 3 preliminari. Un impegno, questo, che il Milan non può assolutamente prendersi, perché andrebbe innanzitutto a condizionare nuovamente la prestanza atletica della rosa (come quest’anno) e poi cancellerebbe la fruttuosa tournée americana.

Il match

Tornando invece alla sfida dell’Atleti Azzurri d’Italia, il Milan di Gattuso ha dimostrato una forte mentalità rispondendo bene dopo la scoppola presa in finale di Coppa Italia contro la Juventus, giocando un’ottima partita a livello qualitativo e soprattutto mentale. La gara contro l’Atalanta è stata infatti un sfida di nervi misto muscoli, con il bilancio dei cartellini arrivato ad 11 ammoniti e due espulsi. Non una gara cattiva, ma molto sentita.

I rossoneri hanno trovato il vantaggio grazie alla rete dell’ex Kessie, che da fuori aria ha lasciato partire un destro secco all’angolino. Dopo l’espulsione di Toloi, per aver applaudito l’arbitro, il Milan non riesce a far prevalere la propria superiorità numerica e grazie anche all’inserimento di Ilicic dalla panchina, l’Atalanta inizia ad attaccare con forte frequenza. I rossoneri riescono però a tenere a bada le discese nerazzurre ma un’altra espulsione, stavolta per Montolivo, ristabilisce la parità di giocatori in campo e i padroni di casa ne approfittano per prendere di mira la porta di Donnarumma. Clamorosi errori, però, e alcuni interventi difensivi, sembrano destinare la partita verso la vittoria rossonera ma proprio nel bel mezzo del recupero Masiello, l’uomo della provvidenza atalantina, segna il gol del meritato pareggio.

 

510total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

About Luca Alvieri 435 Articoli
Grande appassionato di calcio, italiano ed internazionale. Grandissimo tifoso del Milan, delle favole calcistiche e della storia che il calcio racconta. Se il pallone avesse un volto, sono sicuro che assomiglierebbe al mio...

Commenta per primo

Lascia un commento