Flash News
16 agosto 2018

Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

FBW – L’addio di De Simone alla Frattese: “Stagione indimenticabile, grazie a tutti”

Servizio di Stefano Sica @riproduzione riservata

Finisce con una stretta di mano e un pizzico di malinconia l’avventura di Marco De Simone alla C. Frattese. Di oggi la separazione ufficiale (e consensuale) tra il club e l’oramai ex Ds nerostellato, dopo un faccia a faccia tenutosi sabato pomeriggio col presidente Rocco D’Errico.   “Un “GRAZIE” ricco di stima ad una persona perbene, competente e che ha la stella cucita in petto che ha contribuito lo scorso anno alla nascita di una squadra che si apprestava a disputare il primo anno in un campionato difficile come quello di Eccellenza e che ha ben figurato concludendo la stagione al quinto posto in classifica”, questo il saluto della società nei confronti dell’ex stopper del Napoli di Maradona. Una scelta a sorpresa e del tutto inaspettata, presa personalmente da D’Errico ed avallata definitivamente da tutti i soci nella giornata di oggi. Al posto di De Simone si insedia Davide Ozzella, frattese doc, nella stagione appena passata responsabile tecnico del settore giovanile (che dalla prossima annata potrebbe essere affidato in gestione). Confermato ufficialmente in panchina Andrea Ciaramella. E proprio la diversità di vedute strategiche tra il trainer di Durazzano e De Simone, già emersa nel corso della stagione, potrebbe essere stata una delle cause che hanno portato all’interruzione del rapporto. La società avrebbe dovuto operare una scelta e, alla fine, ha optato per la continuità tecnica decidendo di separarsi a malincuore dal proprio storico Ds.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi e scarpe

“E’ stata una annata meravigliosa – il congedo di De Simone attraverso i microfoni di FootballWeb -. A fine luglio avevo davanti a me soltanto un pezzo di carta, eppure siamo riusciti a mettere su un organico di tutto rispetto che ha sfiorato l’ingresso nei play-off, sfumato esclusivamente per una questione regolamentare. Tutto ciò tra la diffidenza di molti e le indubbie difficoltà iniziali, perché partire da zero non è mai facile per chiunque. Il quinto posto è stato per noi un traguardo straordinario, magari inaspettato e comunque ottenuto grazie al lavoro e al sacrificio di tutti. Il bilancio personale di questa mia seconda esperienza alla Frattese può perciò dirsi positivo. Abbiamo fatto tutti “squadra” e i risultati si sono visti. Da frattese doc ci tenevo a far bene e credo di aver assolto bene il mio compito. La scorsa estate ho lavorato quasi 24 ore su 24, decidendo pure di rinunciare alle vacanze perché per me la ricostruzione tecnica di questa società veniva prima di qualsiasi altro aspetto, anche personale. Ringrazio la società, nelle persone del presidente e di tutti i soci, per avermi regalato questa seconda opportunità. Ringrazio anche i calciatori che hanno ripagato sul campo la mia fiducia: se non fosse stato per la squalifica di Spilabotte, e per gli infortuni di diversi elementi importanti, forse ora staremmo coltivando un sogno. Saluto tutti i dipendenti e coloro che hanno lavorato nel mondo Frattese e, infine, ringrazio i tifosi, la mia gente, quelli che come me hanno la Stella cucita sul petto. E’ soprattutto per loro che mi auguro che la società decida di alzare l’asticella rispetto a quanto fatto quest’anno. Questa città merita tantissimo e del resto lo ha dimostrato negli anni della D col proprio amore e il proprio attaccamento. Infine, desidero rivolgere il mio grande in bocca al lupo a Davide Ozzella, che ha lavorato bene col settore giovanile e saprà sicuramente sfruttare questa chance. Ora non vedo l’ora di gettarmi nella mischia: ho ricevuto già qualche telefonata in queste ore, proposte e inviti che sto valutando, anche dalla D. A me piacciono le sfide e amo quei calciatori che, come me, sanno mettersi in gioco. Mi piace una serietà progettuale che mi ponga nelle condizioni di mettere in campo delle idee e di lavorare in modo sinergico con tutte le componenti. Lascio Fratta arricchito e continuerò ad essere tifoso di questa squadra. Grazie a tutti”.    

772total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

About Stefano Sica 681 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento