Ge. Vi. Napoli…11 su 11!

Hits: 4

Undicesima perla per la Generazione Vincente Napoli Basket , davvero inarrestabile, che tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport di Casalnuovo, centra l’undicesima vittoria consecutiva nel girone D di Serie B Old Wild West, battendo la Special Days Virtus Valmontone con il punteggio di 89 a 62.

Con l’orecchio teso a sentire come si evolverà la situazione legata al club toscano della Sharing Mens Sana Siena (a rischio esclusione dal Campionato di Serie A2), ed in attesa di valutare dunque l’ingaggio dell’ala montenegrina Janko Cepic, i ragazzi di Coach Lulli offrono un’altra, l’ennesima, prova di forza andando a vincere l’undicesima partita in undici incontri disputati ultimamente.

Incontro tutt’altro che facile e scontato quello contro Valmontone, come le stesso Coach Lulli aveva anticipato in conferenza stampa pre-partita: “Dopo aver sfruttato una sosta salutare per ritrovare energie fisiche e mentali – ha dichiarato in un comunicato del club – ci aspetta un incontro molto delicato. I laziali hanno recuperato tutti gli infortunati, battendo diverse squadre blasonate. La classifica non rispecchia il valore del loro organico, composto da elementi importanti. Bisognerà fare attenzione all’estro di GrilliPierangeli e Scodavolpe. Inoltre, dovremo limitare lo strapotere sotto le plance di Bisconti. Servirà grande attenzione difensiva ed efficacia in fase offensiva. Vogliamo allungare la striscia di vittorie consecutive dinanzi ai nostri tifosi”.

Dello stesso avviso l’Assistant Coach Armando Trojano, che alla vigilia del match, si era così espresso: “Siamo contenti per i nostri tifosi – aveva dichiarato a Radio Punto Zero– poiché stiamo vivendo un periodo positivo. La sosta ha giovato al gruppo. Affronteremo una squadra tosta, che ha elementi talentosi come Grilli Scodavolpe. Inoltre, conteranno sull’elevato tonnellaggio nel pitturato di Bisconti. I laziali difendono duramente, sfruttando sapientemente il contropiede. Dovremo gestire il ritmo dell’incontro, cercando di inanellare l’undicesimo successo consecutivo. Proseguiamo per la nostra strada. In seguito, tireremo le somme”.

Lo stesso Dario Molinari, guardia/ala della Generazione Vincente Napoli Basket, aveva dichiarato, sempre a Radio Punto Zero: “Durante la sosta abbiamo recuperato da qualche acciacco. Abbiamo speso tante energie per inanellare dieci successi consecutivi. Sabato ci aspetta un incontro complicato. I laziali stanno mettendo in difficoltà molte squadre blasonate, avendo recuperato elementi importanti. La classifica non rispecchia il loro potenziale. Vincere aiuta a vincere. Vogliamo proseguire la nostra cavalcata per ottenere il miglior piazzamento nella griglia dei playoff. Ci tengo a ringraziare i tifosi per averci sostenuto calorosamente. Mi auguro che continuino a recarsi numerosi al Palazzetto dello Sport di Casalnuovo”.

La partita ad onor del vero, non è mai stata in discussione, con i partenopei sempre in vantaggio, dall’inizio, e con i romani costretti sempre ad inseguire. Lo starting five del Napoli era composto da Capitan Guarino, Chiera, Milani, Dincic e Bagnoli; sin dai primi minuti i padroni di casa, impongono alla gara un ritmo alto, con un avvio convincente e con Guarino sugli scudi.

Milani e Bagnoli da un lato, Bisconti (davvero monumentale, nonostante la sconfitta), e Grilli dall’altra, duellano per tutto l’arco della gara, sfidandosi sotto le plance e dalla distanza, con continui botta e risposta, che regalano emozioni e punti.

Guarino ha il merito di gestire in maniera ottimale i tempi di squadra in cabina di regia, guidando sapientemente i “suoi” ragazzi (chiuderà con 15 punti,  5 assist e 3 rimbalzi difensivi), Di Viccaro è ancora una volta “chirurgico” dal perimetro, Bagnoli (pur agendo da regista “nascosto”) sotto i tabelloni è davvero immarcabile, e Milani riesce ad essere incisivo in entrambe le fasi. Le uniche note “stonate” vengono da Malagoli, che incappa troppo precocemente in problemi di falli, e dal neo acquisto Milosevic, certamente più “inserito” negli schemi offensivi e nelle trame di Coach Lulli, ma ancora poco incisivo.

Con questa vittoria Napoli sale così a 32 punti in classifica, mandando in archivio Tommaso Milani come top scorer del match con 17 punti a referto. In doppia cifra anche Bagnoli (16), Di Viccaro (15), Guarino (15) e Dincic (10), ulteriori testimonianze dell’eccellente prova corale.

Al termine del match il Coach della Generazione Vincente Napoli BasketGianluca Lulli ha analizzato il largo successo contro la Special Days Virtus Valmontone: «Ci tengo a complimentarmi con i miei ragazzi per aver offerto una prestazione importante – ha dichiarato in un comunicato del club – Abbiamo avuto solamente un passaggio a vuoto al termine del secondo periodo. Tuttavia, ci siamo ripresi alla grande dopo l’intervallo lungo. È stato eseguito al meglio il piano partita. La squadra è scesa sul parquet con la giusta concentrazione. Dal punto di vista fisico siamo stati pimpanti. Questo successo ci regala serenità per preparare il derby contro la Decò Caserta».

Della stessa idea il playmaker Francesco Guarino che a Radio Punto Zero, ha dichiarato: «Siamo scesi sul parquet col piglio giusto. Sapevamo che sarebbe stato un incontro complicato. Gli uomini di Coach Mattioli venivano da un momento positivo, avendo creato svariati grattacapi ad alcuni organici blasonati. La sosta ci ha permesso di recuperare tante energie. Siamo soddisfatti, poiché abbiamo offerto una prestazione convincente, meritando ampiamente la vittoria».

Ed ora testa al derby di sabato sera, contro la capolista Caserta.

Commenta per primo

Lascia un commento