Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

La Lazio non sa più vincere…

Servizio di Luca Alvieri @riproduzione riservata


Cos’è successo alla “bella Lazio”? Dov’è finita quella squadra che riusciva a mettere sotto anche una corazzata come la Juventus? Sembrano giorni ormai lontani quelli della vittoria in Supercoppa per la compagine guidata da Simone Inzaghi, confermato allenatore di assoluto livello nel corso delle ultime due stagioni.

I biancocelesti non vincono ormai da ben tre giornate, dove in tutto, hanno collezionato lo score di 0 punti, 8 gol subiti e soli 3 realizzati. L’ultimo, quello di De Vrij contro il Napoli, assomiglia più ad una sentenza che ad una semplice rete illusoria. Infatti, proprio come accadde all’andata, la Lazio si è portata in vantaggio grazie al gol del centrale olandese, per poi però subire la stessa tragica rimonta. Black out totale e quattro gol subiti da un Napoli sempre più sul velluto, capace di approfittare della totale perdita di concentrazione degli avversari. Sconfitte diverse, invece, contro Milan e Genoa. In quelle occasioni la Lazio non ha saputo reagire alle reti avversarie, mollando la presa nel finale o incapace di tenere a bada la ferocia degli avversari.
I rossoneri, i quali hanno dato il via a questa debacle, hanno messo sotto la squadra di Inzaghi subito dai primi minuti di gara, trovando la rete del vantaggio per ben due volte, annullando il gol del momentaneo pareggio di Marusic. Da li Lazio non è più riuscita a bucare la difesa del Milan, perdendo anche spesso la pazienza, visto il totale registrato di ben 6 ammonizioni. Con il Genoa, invece, è successo l’esatto contrario. Zero cattiveria e zero punti portati a casa. Troppo morbidi nelle marcature sul gol del vantaggio di Pandev, per non parlare della totale mancanza di convinzione di Patric nell’andare a contrastare il metro e 78 di Diego Laxalt, che segna indisturbato il clamoroso 2-1 al 92°.
Immobile non segna più, Luis Alberto incanta sempre meno. La Lazio sembra aver esaurito il fluido magico del druido Simone Inzaghi e ad oggi, è addirittura fuori dalle prime 4 posizioni. La roma ha ripreso lo scettro della capitale, l’Inter si rilancia e Samp e Milan incombono. C’è bisogno di una sveglia immediata per non scivolare sempre più giù e quale suoneria migliore del mal ridotto motore del Verona? La prossima giornata, infatti, i capitolini ospiteranno la squadra si Pecchia, reduce dalla sconfitta di Genova con la Samp. Prima però, c’è l’Europa League, dove la Lazio è chiamata a confermarsi un exploit della competizione anche in casa dello Steaua, dopo aver letteralmente dominato il proprio girone. Due partite per il rilancio di una realtà ormai quasi persa. Una settimana, quella della Lazio, dov’è assolutamente vietato sbagliare.

210total visits,1visits today

About Luca Alvieri 392 Articoli
Grande appassionato di calcio, italiano ed internazionale. Grandissimo tifoso del Milan, delle favole calcistiche e della storia che il calcio racconta. Se il pallone avesse un volto, sono sicuro che assomiglierebbe al mio...

Commenta per primo

Lascia un commento