28 luglio 2017
Footballweb ©2014-2017 - Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Responsabile: Michele Pisani

Road to Gubbio: Paganese tra un mercato spigoloso e il nodo riconferme

Servizio di Stefano Sica @riproduzione riservata

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi

Ha svolto le visite mediche di rito con la Paganese Piersilvio Acampora, difensore classe ’98 che già due anni fa aveva vestito la maglia azzurrostellata per poi passare alla Primavera dello Spezia. Il giocatore stava svolgendo la preparazione estiva con gli under del Team Napoli Soccer del direttore organizzativo Italo Farinella e del coordinatore tecnico Salvatore Campilongo.

Sono tuttavia giorni febbrili per il mercato, con diverse trattative in atto e una sola ufficializzazione: il ritorno del regista Imperio Carcione, due anni fa alla corte di Grassadonia e il recente campionato a Catanzaro. Entro il week-end il gruppo dovrebbe partire per il ritiro di Gubbio, nella speranza di ritrovarsi altri tasselli dopo le difficoltà oggettive riscontrate in queste settimane non solo sul fronte arrivi ma anche su quello dei rinnovi.

Emmanuele Cicerelli ha esteso fino al 2021 il contratto in scadenza nel 2018, ed è certamente un’ottima notizia (sebbene siano sempre vivi gli intessamenti di molti club di B e C per lui). Ma bisogna scogliere i nodi relativi ai nuovi accordi con Marruocco e Reginaldo. Se col primo un’intesa è possibile, col secondo è al momento complicata. E’ stato perso definitivamente Marco Firenze (passato alla Pro Vercelli di Grassadonia, via Crotone). Una defezione dolorosa ma che fa comunque giustizia dell’ottimo torneo disputato dall’attaccante genovese che guadagna la cadetteria a suon di numeri e gol. In stand-by anche la situazione di Mauro Bollino, adesso svincolato: piace alla Sicula Leonzio che pure aveva puntato Reginaldo. Sono andati via anche Manolo Pestrin, ingaggiato dal San Marino, Raffaele Alcibiade, tesserato dalla FeralpiSalò, e Luca Liverani, ufficializzato dal Monza. Insomma, c’è un organico da ricostruire totalmente in attesa di capire il destino di Simone Tascone (proprietà Genoa) e Ivan De Santis (proprietà Milan).

Sembra ad un passo il rientro dal Santarcangelo di Ciro Sirignano, il quale la scorsa estate aveva lasciato Pagani per via dell’incertezza che avvolgeva il futuro del club che, in quel momento, aspettava il pronunciamento del Tar sull’iscrizione al campionato.  Tra nomi sull’agenda di Antonio Bocchetti ci sono quelli degli attaccanti Tiziano Tulissi, classe ’97 di proprietà dell’Atalanta, la scorsa annata con Modena e Piacenza, e l’ex Benevento Davide Di Molfetta, classe ’96 il cui cartellino è detenuto dal Milan (due reti in 36 presenze a Prato nella recente stagione). Antonio Bacio Terracino è un sogno di mezza estate, il numero uno Andrea Dini (l’ultimo campionato a San Marino e artefice del ritorno tra i professionisti del Rimini) una semplice idea, una volta sfumato Pasquale Pane (accasatosi a Siena).

Intanto è stato ufficializzato anche Giuseppe Ambrosio, lo scorso anno alla Casertana, come nuovo preparatore atletico (per lui contratto triennale). Affiancherà Matrecano, De Sanzo e l’allenatore dei portieri Limone. Possibile una presentazione alla stampa dell’intero staff tecnico prima della partenza per Gubbio (ad eccezione ovviamente di Matrecano, che ha già tenuto l’incontro con i giornalisti): se ne saprà di più ad horas.

290total visits,1visits today

About Stefano Sica 501 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento