Dike Napoli…buon inizio d’anno!

Senza l’infortunata Pepo Gonzales, e senza l’americana Courtney Williams (ancora assente, grazie ad un permesso concordato con la Società), la Dike Napoli torna da Padova con 3 punti che, anche se pronosticabili, potrebbero avere un peso “specifico” notevole, nel prosieguo del campionato.

Al PalaLupe le ragazze di Coach Molino vincono una partita quasi mai in discussione, dominata per quasi 40 minuti, anche se combattuta e spesso in perfetto equilibrio, imponendosi contro la Fila San Martino di Lupari, con il punteggio di 62 a 70. Ha pesato più del previsto invece, per le padrone di casa, l’assenza, causa indisponibilità, della Melnika.

Anche in questo caso, Napoli è riuscita ad arrivare al successo, grazie all’impiego di tutto il rooster a disposizione, con l’impiego di tutte le atlete presenti in panchina, ad eccezione della Giuseppone c’è da riflettere, e molto, anche su questo dato; unica pecca negativa della serata, la pessima percentuale dalla linea del tiro libero, delle napoletane, che chiudono collezionando ben 15 errori finali!

La Saces Mapei Sorbino inizia subito con il piede giusto, e dopo 4 minuti, grazie a due canestri consecutivi della Tagliamento, è già vanti 2 ad 11. La Fila Lupari deve subito rincorrere, e prova a restare in partita aggrappandosi alla Marhall, che porta le sue compagne, sul 6 a 13.

Capitan Pastore piazza il primo allungo, quando siamo sull’ 8 a 18, con la Sandri che piazza la tripla dell’ 11 a 20, dopo un canestro della Macchi.

Ancora la Sandri, ad inizio secondo quarto, prova a dare la scossa alle sue, riportandole sotto fin sul 15 a 21; le partenopee non si scompongono, e Tagliamento restituisce un po’ di sicurezza, con un’altra bomba, che riporta la Dike a distanza di “sicurezza” sul 15 a 27.

Il punteggio va avanti a “strappi”, San Martino si riavvicina con Webb sul 25 a 30 prima, e sul 31 a 32 poco prima dell’intervallo, ma un gioco da tre punti di Capitan Pastore (eccellente anche questa prova da parte sua), riporta avanti Napoli sul 31 a 36, che può così andare negli spogliatoi contando sull’assoluto dominio sotto canestro di Harrison e Williams.

Al rientro in campo sono ancora Williams e Harrison ad allungare, portando Napoli sul 38 a 45; Webb però suona la carica, Lupari inizia a difendere in maniera decisamente più aggressiva, ed i “frutti” non tardano ad arrivare: nel giro di una manciata di minuti,  ancora Webb sigla il canestro del 47 a 48, e solo una strepitosa Mancinelli, riesce a fermare la “rincorsa” delle padrone di casa, realizzando il canestro del 47 a 50, che chiude il terzo quarto.

L’ultimo periodo è, ovviamente, quello più “nervoso” e teso; Tonello piazza subito una tripla, che impatta il risultato sul 50 a 50. Pastore e Williams diventano immarcabili, e si caricano la squadra sulle spalle, riuscendo a rimettere la testa avanti, sul 54 a 58. Un’altra manciata di minuti, e Keys e Marshall riportano di nuovo l’incontro in perfetta parità, sul 58 a 58, ma ci pensa una rediviva Tagliamento, dalla lunga distanza a chiudere la partita, e con l’aiuto di Williams impattano sul 58 a 64.

E’ di sua Maestà Chicca Macchi, l’ultimo canestro dell’incontro, quello che manda a referto il punteggio di 62 a 70.

Top scorer per le partenopee Gabby Williams, autrice di 23 punti a referto e 6 rimbalzi, e senza ombra di dubbio MVP della gara. In doppia cifra anche Harrison (immensa oggi, che ha chiuso in “doppia-doppia”, con 16 punti e 15 rimbalzi), e Tagliamento (11).

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

207total visits,7visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento