Fiorentina Napoli 0-0: azzurri spreconi

servizio di Vincenzo Capretto © riproduzione riservata

Un Napoli sprecone esce con un solo punto dall’Artemio Franchi riuscendo a pareggiare una partita che doveva e poteva tranquillamente vincere. Ancelotti ripropone a sorpresa Mertens in attacco e Ruiz al posto dell’ormai ex capitano.

Nel primo tempo forse neanche si contano le occasioni da rete degli azzurri. Inizia Insigne che da buona posizione spreca calciando con uno strano esterno destro. Pochi minuti è Mertens a termine di un’azione corale a calciare centralmente per una facile respinta di Lafont. Ancora è Callejon che non riesce a chiudere un tap-in da buona posizione. Nel finale di tempo è il folletto belga che spreca due ottime opportunità. La prima calcia alle stelle e la seconda riesce a colpire l’estremo difensore viola. La Fiorentina prova a difendersi e ripartire ma a parte un tiro di Veretotu ben respinto da Meret non crea grosse palle goal.

Nella ripresa il canovaccio non cambia, la Viola si difende e prova a ripartire ma è il Napoli che ha ancora le migliori palla goal. Zielinski calcia a colpo sicuro ma Lafont si supera. A metà tempo è Ruiz che con un tiro a giro sfiora l’incrocio dei pali. Al 93’ è Milik che in scivolata da zero metri colpisce solo l’esterno della rete. Finisce una partita che tutto ha tranne le caratteristiche dello zero a zero.

Peccato, resta tanto amaro in bocca ma forse più rabbia e delusione perché una partita del genere va vinta senza se e senza ma. Troppe le palle goal sprecate, qualcuna anche in maniera incredibile. E’ vero che in alcune circostanze ci si mette il portiere e anche la sfortuna ma la responsabilità di questo inutile pareggio è sulle spalle degli uomini di Ancelotti. Sia chiaro il Napoli non ha giocato una delle sue miglior partite giocando a folate. In alcuni momenti si vede un Napoli lento, poco preciso nel fraseggio e spesso con inutili quanto senza senso lanci lunghi.

Azzurri con poca cattiveria, poco mordente o meglio ancora senza quella famosa “cazzimma” tanto cara a noi napoletani.

Male ancora una volta Mertens, troppo lontano dalla sua miglior forma, quasi irritante il suo modo molle di calciare verso la porta. Non tra le sue migliori uscite Ruiz che di fatto oggi ha giocato per la prima volta al posto di Hamsik. Opachi Insigne e Koulibaly, meno lucidi rispetto al solito. Prestazione maiuscola di Allan dopo la “pausa” di qualche settimana.

Ora voltare subito pagina e non pensare troppo a questa cocente delusione, forse non tanto per il risultato in sè stesso ma per il modo in cui arriva, certo che se si vuole andare lontani non si possono lasciare punti così per strada.

Giovedì si riprende con l’Europa League contro lo Zurigo, squadra oggettivamente alla portata degli azzurri ma guai sottovalutarla. 

Ti è piaciuto l\'articolo?

Vota da 1 a 5

risultato / 5. Numero voti

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

313total visits,2visits today

Lasciate un vostro commento

Lascia un commento