Flash News
22 giugno 2018

Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

O. Bitonto, De Candia a FBW: “Giochiamo sempre a viso aperto, logico sperare ancora”

Servizio di Stefano Sica @riproduzione riservata

Un po’ troppo morbido sottoporta (gridano vendetta soprattutto le due occasioni sciupate da Loseto nella ripresa), un po’ svagato sotto l’aspetto degli equilibri di squadra. Sono diverse le cause che hanno portato l’Omnia Bitonto alla sconfitta contro l’Afragolese (2-0) al Moccia nel primo round della finalissima play-off per accedere in serie D. Al netto di una partita quasi perfetta, comunque, dei rossoblù. Nel 3-5-2 ospite, Zotti si è disimpegnato al fianco di Patierno in attacco, con Fiorentino play e due esterni molto dinamici come Turitto a destra e Lavopa a sinistra. L’ex Bari, Piacenza e Benevento, Michele Anaclerio, ha agito in una difesa a tre comandata da capitan Montrone. Ininfluente l’ingresso di bomber Picci, tenuto in panchina per 85 minuti (fuori Patierno). Ne abbiamo parlato a fine gara col tecnico pugliese, Pasquale De Candia. “Chi ci conosce sa che abbiamo un certo tipo di atteggiamento, sempre molto audace – le sue parole -. Non avremmo potuto cambiarlo di certo per la finale. Non siamo stati premiati nel risultato, ma sotto l’aspetto della prestazione non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Abbiamo subìto il primo gol su palla inattiva sugli sviluppi di una ripartenza: potevamo essere più attenti e non far fallo perché eravamo in tre contro uno. Si poteva gestire meglio questa dinamica. Il raddoppio è arrivato su un rigore frutto di una valutazione dell’arbitro che accettiamo tranquillamente. Lui ha temporeggiato un po’ aspettando l’ausilio dell’assistente. Mi era sembrato un contatto spalla a spalla ma, ripeto, era più vicino di me e quindi avrà visto meglio lui. Anche in inferiorità numerica la partita l’abbiamo fatta noi, decidendo di non gestire un passivo che, seppur severo, è ribaltabile. Noi ci crediamo: negli spogliatoi a fine partita ho visto nei ragazzi la rabbia giusta. Del resto quando si hanno così tante occasioni nitide davanti alla porta, è logico il rammarico per non aver capitalizzato. Loseto in una occasione è stato tradito dal falso rimpallo della sfera, ma anche sullo 0-0 la migliore chance era capitata a noi con Cardinale. Possiamo ben sperare in vista del ritorno”.

471total visits,1visits today

Lasciate un vostro commento

About Stefano Sica 675 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento