Flash News
22 giugno 2018

Footballweb ©2014-2017 – Tutti i diritti riservati. Reg.n° 22/2016. Direttore Resp: Michele Pisani

Frattamaggiore ricorda Giuseppe Caiazzo, tecnico di mille battaglie

Servizio di Stefano Sica @riproduzione riservata

L'immagine può contenere: 5 persone, persone in piedi

Una serata per commemorare l’avvocato Giuseppe Caiazzo, indimenticato tecnico della Frattese che ha scritto pagine memorabili di storia nerostellata. Pochi mesi dopo la sua scomparsa, il Club Nerostellato Rione Ianniello, grazie ad un’iniziativa del presidente Orazio Vitale (supportato da Francesco Pezzella e dagli altri soci), ha voluto celebrarne le gesta alla presenza dei tre figli, Enzo, Rosario e Pietro e, in rappresentanza della società, del Dg Andrea Baldi, il quale ha omaggiato la famiglia, originaria della vicina Grumo Nevano, di una targa ricordo e di una classica casacca nerostellata col cognome impresso sulle spalle. Tantissimi i tifosi presenti e visibile la commozione soprattutto di quelli più anziani, catapultati nei fasti di un passato neanche troppo lontano. Particolarmente emozionante, poi, il ricordo del figlio Enzo, un passato da portiere e l’eredità lasciata da un papà da sempre amato a Frattamaggiore. “Pochi lo ricordano, ma mio padre ha avuto persone del calibro di Rambone, Vinicio, Rivellino e Cesare Maldini come compagni di corso a Coverciano, riuscendo anche ad ottenere un punteggio superiore al loro – le sue parole -. Peraltro fu papà ad inventare il ruolo di libero, che nel calcio dell’epoca era praticamente il terminale difensivo del pacchetto arretrato. Mio padre è sempre stato legato a questa città ed a questi colori da un amore viscerale, allenando la Frattese in due distinte parentesi”. E giù il ricordo di successi che hanno impreziosito la bacheca nerostellata, quando, dal 1976 al 1978, con la sua guida tecnica la Frattese riuscì a salire dalla Prima Categoria alla serie D passando per il campionato di Promozione. In D, nel 1978, assunse l’incarico di direttore sportivo del gruppo guidato da Canè, prima che Giuseppe Caramanno portasse l’anno successivo la squadra in C2. Cinque tornei vinti con la Frattese, quattro con la Boys Caivanese e trionfi con Portici e Terzigno (15 titoli complessivi): questo il curriculum da allenatore di Caiazzo, ex centrocampista che ha vestito la maglia dell’Arzanese oltre che della sua squadra cittadina (la Grumese). Un personaggio il cui ricordo resterà scolpito per sempre nel cuore di chi ama la Stella.

619total visits,2visits today

Lasciate un vostro commento

About Stefano Sica 675 Articoli
Giornalista pubblicista e' uno dei fondatori di Footballweb

Commenta per primo

Lascia un commento